Sab, 22 Gennaio
/

Business24 La TV del Lavoro

Il business è POP!

Unicredit, presentato il piano 2022-2024: almeno 16 mld agli azionisti. In programma 3.600 assunzioni

L’obiettivo è diventare una vera banca digitale. 1,1 miliardi di ricavi netti in più per portare la redditività sopra il costo del capitale

1,1 miliardi di ricavi netti in più per portare la redditività sopra il costo del capitale, principalmente grazie alle commissioni e a un recupero nella quota di mercato. E’ quanto emerge dal piano strategico di UniCredit 2022-2024 dal titolo UniCredit Unlocked, reso noto dalla banca guidata da Andrea Orcel.

Per il 2022 l’utile netto è previsto al di sopra di €3,3 miliardi, sostanzialmente invariato rispetto alla ultima guidance per il 2021. Sul fronte dei costi il target è “ottenere entro il 2024 una riduzione di costi di €0,5 miliardi in valore assoluto, al netto di €0,6 miliardi di investimenti (Digital & Data e business) e di €0,5 miliardi di inflazione“, come si legge in una nota.

La digitalizzazione è al centro della strategia di Unicredit e l’obiettivo principale è diventare una vera banca digitale. Il gruppo finanzierà questa trasformazione con un aumento della spesa complessiva, 2,8 miliardi totali nel periodo 2022-2024, con chiare priorità strategiche. In programma ci sono 2.100 assunzioni nette nel Digital & Data, per un totale di 3.600 nuove assunzioni nette, incluse le 1.500 nel business.

Al 2024 almeno 16 miliardi andranno agli azionisti. Per il 2022 Unicredit prevede una distribuzione di 3,7 miliardi di euro, relativa all’esercizio 2021, composta da un dividendo cash pari al 30% circa dell’utile netto sottostante e riacquisti di azioni per la parte restante. La distribuzione di capitale per il 2022 è attesa “in linea o superiore” a quella del 2021, “con un progressivo aumento” a partire dal 2023. Il dividendo cash per il 2022 è atteso al 35% dell’utile netto e per gli anni successivi ad almeno il 35% dello stesso, con la parte restante in riacquisti di azioni.

«Questo piano non si limita al breve termine, ma ci prepara anche al successo e alla stabilità nel lungo periodo, oltre il 2024 – ha detto Orcel. – Sono orgoglioso di guidare UniCredit attraverso la prossima fase di crescita e creazione di valore per tutti i nostri stakeholder e so che vinceremo, nel modo giusto, insieme». 

di: Maria Lucia PANUCCI

FOTO: ANSA / MATTEO BAZZI

Ti potrebbe interessare anche:

Bonus matrimoni 2022, Mise e Mef sbloccano 60 milioni per il comparto
Il settore degli eventi ha perso il 90% del fatturato nel 2020. …
Lotteria degli scontrini 2022: premi per clienti ed esercenti nella lotta all’evasione
Il cliente potrà segnalare l'esercente che si rifiuta di acquisire il codice …

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: