Gio, 20 Gennaio
/

Business24 La TV del Lavoro

Il business è POP!

Partenza in rosso per Wall Street

A pesare sui listini oltre ad Omicron sono lo stop al maxi piano infrastrutturale del presidente americano Joe Biden e la decisione della banca centrale cinese di tagliare il “loan prime rate”

Wall Street apre in netto calo. In avvio di contrattazioni il Dow Jones perde l’1,31%, seguito dall’S&P (-1,30%) e il Nasdaq (-1,45%). 

Oltre alla variante Omicron sul sentiment degli investitori pesano anche lo stop del maxi piano infrastrutturale Usa e il taglio del prime rate in Cina che molti osservatori interpretano come risposta a un rallentamento dell’economia più marcato del previsto (guarda qui).

In rosso anche le materie prime con il petrolio che cede oltre il 3% e il Wti che ora vale 67 dollari al barile e il Brent 70 dollari. Anche la domanda globale di greggio è, infatti, minacciata dalla nuova variante Omicron. 

Lunedì da dimenticare per le altre principali borse europee con Milano che cede l’1,94%, Francoforte scivola dell’1,93%, Parigi dell’1,08% e Londra dell’1,02%. 

di: Maria Lucia PANUCCI

FOTO: EPA/JUSTIN LANE

Ti potrebbe interessare anche:

Francia, sale la fiducia delle imprese manifatturiere
Il dato si attesta a 112 punti, rispetto ai 110 punti del …
Bce, Lagarde torna a rassicurare i mercati: “i prezzi si stabilizzeranno e poi caleranno”
Lagarde esclude un cambiamento della politica monetaria nel breve termine «I prezzi …

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: