Mer, 19 Gennaio
/

Business24 La TV del Lavoro

Il business è POP!

Air Italy, i dipendenti protestano: “abbandonati dalla politica”

Oggi scade la cassa integrazione e da domani partiranno le prime lettere di licenziamento che coinvolgeranno 1.322 lavoratori

Oltre 150 dipendenti di Air Italy hanno partecipato alla manifestazione organizzata nel centro di Olbia da Ap, Cobas e Usb, con l’adesione di Anpav, puntando il dito contro la politica. .

«Siamo stati completamente abbandonati, nessun ministro è mai intervenuto o ha mai pronunciato il nome di Air Italy – è la loro protesta. – Altre vertenze hanno avuto l’attenzione della politica e della stampa nazionali, la nostra no, sebbene da domani siano per strada 1322 lavoratori».

Nei prossimi giorni, infatti, sono attese le prime lettere di licenziamento (leggi qui) dopo la scadenza della cassa integrazione e l’assenza dei liquidatori all’ultimo vertice, privi del mandato dell’azienda. Nemmeno l’appello lanciato al Governo dall’assessora regionale del Lavoro della Sardegna, Alessandra Zedda, sembra aver sortito l’effetto desiderato.

«Tutte le altre compagnie aeree italiane sono coperte dalla cassa integrazione per tutto il 2022, la nostra no – accusano i sindacati. – Come è possibile che non sia una priorità una vertenza che interessa così tante famiglie, con effetti devastanti sul tessuto socio-economico nazionale e dei territori interessati? Questa è la seconda compagnia aerea italiana qui si chiude un capitolo ma la battaglia è aperta» – aggiungono.

di: Alessia MALCAUS

FOTO: ANSA/ANGELO CARCONI

Ti potrebbero interessare anche:

Bonus casalinghe 2022, tutto quello che c’è da sapere
Entro il 31 marzo dovranno essere presentati i progetti per il bando …
Quanto vale la Supercoppa italiana?
Quest'anno se la giocano Inter e Juve, che hanno vinto rispettivamente  la …

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: