Lun, 24 Gennaio
/

Business24 La TV del Lavoro

Il business è POP!

Polemica Xingjiang, Walmart rimuove i prodotti ma la Cina lancia un avvertimento

Il colosso della gdo avrebbe rimosso i prodotti provenienti dalla regione per le inchiesta sul presunto lavoro forzato

Walmart e la controllata Sam’s Club finiscono nel centro del mirino delle autorità cinesi. La più grande catena al mondo operativa nel campo della gdo, infatti, avrebbe rimosso i prodotti dello Xingjiang, regione cinese nota per la rivelata presenza di strutture per la rieducazione dei membri delle minoranze islamiche.

Da alcuni giorni, infatti, stando a quanto riportato dal Wall Street Journal, gli utenti di Weibo avrebbero segnalato la mancata disponibilità di prodotti realizzati nello Xinjiang sugli scaffali dei punti vendita Walmart e Sam’s Cub in Cina.

Mentre il colosso statunitense è rimasto in silenzio, la Central Commission for Discipline Inspection cinese ha affermato: «Walmart deve rispettare il punto di vista della Cina e i sentimenti del popolo cinese se vuole rimanere nel mercato cinese».

Sempre i prodotti dello Xinjiang sono stati oggetto del Uyghur Forced Labor Prevention Act firmato dal presidente americano Joe Biden, che vieta le importazioni dalla regione a meno che non venga dimostrato il rispetto dei diritti dei lavoratori.

di: Alessia MALCAUS

FOTO: ANSA/AP Photo/Steven Senne

Ti potrebbero interessare anche:

Bonus birra, il contributo a fondo perduto
Il Mise ha stanziato 10 milioni destinati ai microbirrifici artigianali. Ecco come …
Lunedì nero a Piazza Affari, prosegue la scia rossa in Europa
Le borse pagano l'influenza di Wall Street, pesano le tensioni internazionali Le …

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: