Lun, 17 Gennaio
/

Business24 La TV del Lavoro

Il business è POP!

Andrea di York è davvero il principe povero?

Il terzogenito di Elisabetta, al centro di uno scandalo legato al caso Epstein, è uno dei membri della famiglia reale con il patrimonio più basso

La monarchia britannica è finita di nuovo al centro degli scandali, questa volta per le vicende giudiziarie che hanno coinvolto il Principe Andrea nel caso Epstein. Il terzogenito di Elisabetta è infatti accusato di violenze sessuali nei confronti di Virginia Giuffre, all’epoca minorenne. L’ennesimo tornado ha intaccato non solo la figura pubblica ma anche il patrimonio di Andrea Mountbatten-Windsor cui spesso ci si riferisce con l’appellativo di “principe povero”.

Andrea Mountbatten-Windsor, duca di York, ha un glorioso passato nella Royal Navy, nella quale si arruola nel 1979 per addestrarsi come pilota di elicotteri. Il culmine della sua carriera nell’esercito lo raggiunge nel 1982 quando partecipa alla Guerra delle Falkland a bordo della HMS Invincible, nella Naval Air Squadron della Fleet Air Arm.

Oltre ai guadagni da pilota, Andrea riceveva anche la rendita mensile garantita ai membri della famiglia reale di 249mila sterline; in seguito all’esplosione di vari scandali connessi proprio alla sua discussa amicizia con il magnate Epstein però, il duca di York ha dovuto rinunciare anche a questa rendita.

Il suo patrimonio è attualmente stimato a 57 milioni di sterline; non certo una cifra da “povero”, che però lo colloca nelle ultime posizioni fra i discendenti della Monarchia.

Leggi qui gli ultimi aggiornamenti di Mercurionews sulla cronaca giudiziaria che ha coinvolto il Principe Andrea.

di: Marianna MANCINI

FOTO: SHUTTERSTOCK

Potrebbe interessarti anche:

Enigma, all’asta il diamante nero da Guinness
Ha dimensioni simili a un fermacarte e potrebbe raggiungere fra i tre …
Indennità di disoccupazione per gli autonomi dello spettacolo, come richiederla
La tutela introdotta dall'Inps, denominata Alas, consiste in un contributo pari al …

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: