Gio, 26 Maggio
/

Business24 La TV del Lavoro

Il business è POP!

Unieuro, record di ricavi a 2,95 miliardi

I ricavi crescono del 9,9%

Unieuro ha chiuso l’esercizio 2021/22 con una crescita dei ricavi del 9,9% a quota 2,95 miliardi di euro. L’aumento è del 20,6% se raffrontati ai 2.444,9 milioni del 2019/20, l’ultimo esercizio pre-pandemia, secondo i risultati preliminari dell’esercizio chiuso al 28 febbraio 2022.

La crescita è stata sostanzialmente organica, spinta inizialmente dai trend di consumo legati alla pandemia, poi normalizzatisi nel corso dell’anno, e in seguito dal boom delle vendite di televisori e decoder sostenuto dall’avvio della migrazione delle frequenze e dall’introduzione del Bonus TV.

I negozi diretti hanno recuperato la sotto-performance accusata lo scorso anno a causa delle restrizioni, registrando una crescita a doppia cifra (Retail +17,3%, Travel +24,2%), a fronte del canale online che ha visto il proprio fatturato progredire ulteriormente nonostante nello scorso esercizio avesse sfiorato un rialzo del 77%. Lo sottolinea la società quotata su Euronext STAR Milan e attiva nella distribuzione di elettronica di consumo ed elettrodomestici in Italia.

L’AD Giancarlo Nicosanti Monterstelli ha dichiarato: «un altro anno di sostenuta crescita organica ci ha condotti a ridosso dei tre miliardi di fatturato, una soglia inimmaginabile soltanto pochi anni fa, raggiunta anche grazie ad una strategia omnicanale efficace e a un modello di business solido e distintivo. Lieti del nuovo traguardo, che lascia prefigurare un’adeguata remunerazione degli azionisti, rimaniamo però saldamente ancorati alla realtà e attenti alle criticità che stanno emergendo a seguito del conflitto in Ucraina e della conseguente situazione geopolitica, le cui ripercussioni sull’economia italiana si preannunciano severe».

«Il fatturato del mese di marzo sta registrando un trend positivo e la disponibilità di prodotto rimane totale, ma monitoriamo con attenzione tutti gli sviluppi, con particolare riguardo ai costi dell’energia e al loro impatto sulla redditività prospettica» ha aggiunto l’amministratore delegato.

La categoria Grey (45,9% dei ricavi totali) – ovvero telefonia, tablet, information technology, accessori per la telefonia, macchine fotografiche, nonché tutti i prodotti tecnologici indossabili – ha generato un fatturato di 1.355,2 milioni di euro, in aumento del 3,5% rispetto all’esercizio precedente. La categoria White (25,6% dei ricavi totali) – composta dagli elettrodomestici di grandi dimensioni (MDA) quali lavatrici, asciugatrici, frigoriferi o congelatori e fornelli, dai piccoli elettrodomestici (SDA) come aspirapolveri, robot da cucina, macchine per il caffè, oltreché dal segmento climatizzazione – ha generato un fatturato di 755,8 milioni di euro, in crescita del 3,7%.

di: Francesca LASI

FOTO:

Ti potrebbe interessare anche:

Fosse comuni a Lugansk
Sono 29 i giornalisti uccisi dall'inizio nel conflitto A Lysychansk, nella Regione …
Chiusura positiva per Wall Street
Il Dow Jones chiude a +0,60%, il Nasdaq a +1,51% Wall Street …

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: