Ven, 27 Maggio
/

Business24 La TV del Lavoro

Il business è POP!

Istat, l’inflazione decelera ma permane l’incertezza sul futuro

Ad aprile la variazione tendenziale dell’indice per l’intera collettività (NIC) è risultata pari a +6,2% (+6,5% il mese precedente) e l’inflazione acquisita per il 2022 è aumentata solo di un decimo di punto rispetto a marzo. Frena il Pil

Decelera l’inflazione ma permane l’incertezza sul futuro. Questo è il quadro generale che emerge dall’Istat, secondo cui ad aprile si interrompe la fase di progressivi aumenti in corso da 9 mesi ed il differenziale inflazionistico con l’area euro si è ampliato a favore dell’Italia.

Ebbene, entrando nel dettaglio, in base alla stima preliminare, ad aprile la variazione tendenziale dell’indice per l’intera collettività (NIC) è risultata pari a +6,2% dal +6,5% del mese precedente e l’inflazione acquisita per il 2022 è aumentata solo di un decimo di punto rispetto a marzo (5,3%).

L’incertezza sull’evoluzione dell’economia italiana rimane però elevata. Tra i consumatori sono migliorati i giudizi sul clima futuro mentre tra le imprese manifatturiere e dei servizi di mercato si è manifestato un deciso peggioramento delle attese sull’economia.

Per quanto riguarda il Pil si assiste ad una frenata nel primo trimestre: in base alla stima preliminare si registra una contrazione (-0,2%) che riflette l’aumento del valore aggiunto dell’agricoltura, la stazionarietà di quello dell’industria e la diminuzione nei servizi. La crescita acquisita per il 2022 è pari al 2,2%.

di: Maria Lucia PANUCCI

FOTO: SHUTTERSTOCK

Ti potrebbe interessare anche:

8 vittime nei raid a Kharkiv
La procuratrice generale ucraina Venediktova ha dichiarato che sono in corso indagini …
Walmart rafforza la consegna di pacchi con droni negli Usa
Walmart sarà in grado di consegnare con i droni, in un anno, …

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: