Ven, 20 Maggio
/

Business24 La TV del Lavoro

Il business è POP!

Sigarette, Philip Morris mette gli occhi su Swedish Match ed offre 16 miliardi di dollari

L’obiettivo di Philip Morris è mettere le mani su tutte le azioni di Swedish Match, offrendo un corrispettivo di 106 SEK in contanti per azione

Philip Morris mette gli occhi sulla collega Swedish Match, azienda svedese con base in Stoccolma che produce prodotti a base di tabacco e fiammiferi. Pare che la società Usa sia intenzionata a mettere le mani su tutte le azioni, offrendo un corrispettivo di 106 SEK in contanti per azione. Il valore complessivo dell’offerta ammonta a circa 161,2 miliardi di SEK, pari a circa 16 miliardi di dollari. Il consiglio di amministrazione di Swedish Match ha raccomandato agli azionisti di accettare l’offerta.

Philip Morris, che controlla i marchi Marlboro, Chesterfield o L&M, cerca da qualche anno di diversificare le attività in prodotti alternativi potenzialmente meno dannosi per la salute rispetto alle sigarette. Per questo nello scorso settembre ha rilevato il controllo del produttore britannico di inalatori sanitari Vectura (guarda qui). Swedish Match produce anche “snus” (tabacco in polvere per uso orale), bustine di nicotina, sigari, accendini e prodotti Smokefree. Ha impianti di produzione in 7 Paesi e vendite concentrate negli Usa e in Scandinavia. Nel 2021 ha realizzato un fatturato di 18,5 miliardi di corone svedesi, in aumento dell’11%, con un utile operativo di 8,3 miliardi (+19%).

«PMI e Swedish Match condividono una visione comune di un mondo senza sigarette e un forte impegno a sviluppare, dimostrare scientificamente e commercializzare responsabilmente prodotti senza fumo che sono meno dannosi delle sigarette – viene spiegato nella nota che annuncia l’offerta. – PMI apprezza il modo in cui Swedish Match ha perseguito incessantemente la riduzione dei danni causati dal tabacco attraverso la sua gamma di prodotti senza fumo; ha ricevuto le autorizzazioni per i suoi prodotti attraverso rigorosi percorsi normativi negli Stati Uniti e rimodellato l’ambiente della salute pubblica in paesi come Svezia e Norvegia».

di: Maria Lucia PANUCCI

FOTO: SHUTTERSTOCK

Ti potrebbe interessare anche:

Palamar: “resto dentro Azovstal”
Secondo i media russi, Sviatoslav “Kalina” Palomar aveva abbandonato l’acciaieria Azovstal ieri …
Russia: “metà dei clienti europei di Gazprom ha già aperto conto in rubli”
Lo ha dichiarato il vicepresidente della Federazione Russa Novak Il vicepresidente della …

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: