Gio, 26 Maggio
/

Business24 La TV del Lavoro

Il business è POP!

Eurostat, è record per l’Italia di disoccupati che non cercano

L’Italia nel 2021 ha visto un tasso dell’11,8% di persone disponibili a lavorare ma non alla ricerca, contro al 4,1% dell’eurozona, al 3,7% dell’intera Ue. E’ seconda per domanda insoddisfatta

Italia da record per disoccupati che non cercano. Nel 2021 il nostro Paese ha visto un tasso dell’11,8% di persone disponibili a lavorare ma non alla ricerca, contro al 4,1% dell’Eurozona, al 3,7% dell’intera Ue e ai livelli più alti tra 34 Paesi europei considerati da Eurostat.

Non solo. Sul fronte della domanda insoddisfatta di occupazione nel 2021 l’Italia è al secondo posto nell’Ue, con una quota del 22,8%, alle spalle della Spagna (24,1%) e seguita a stretto giro dalla Grecia.

La domanda insoddisfatta di occupazione nell’Ue riguarda 31,2 milioni di persone tra i 15 e i 74 anni. Comprende disoccupati, sottoccupati a tempo parziale (part-time che vorrebbero lavorare di più) e persone disponibili a lavorare che non sono alla ricerca. 

Il dato di chi ha contratti part time ma vorrebbe un lavoro a tempo pieno vede Italia al 3%, Eurozona al 3,3%, Ue al 2,8%, Spagna al 5,1% e Germania all’1,4%. Infine chi vorrebbe lavorare ma non è immediatamente disponibile è allo 0,3% in Italia, 0,9% tra i Paesi dell’euro, e allo 0,8% nell’Ue.

di: Maria Lucia PANUCCI

FOTO: SHUTTERSTOCK

Ti potrebbe interessare anche:

Fosse comuni a Lugansk
Sono 29 i giornalisti uccisi dall'inizio nel conflitto A Lysychansk, nella Regione …
Chiusura positiva per Wall Street
Il Dow Jones chiude a +0,60%, il Nasdaq a +1,51% Wall Street …

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: