Ven, 20 Maggio
/

Business24 La TV del Lavoro

Il business è POP!

Uk, a rischio 90 mila statali per volere di Boris Johnson

Un dipendente statale su cinque rischia di perdere il posto di lavoro in Gran Bretagna, su iniziativa del premier Boris Johnson, per alleviare la crisi del costo della vita

Tira una brutta aria sul fronte lavoro in Gran Bretagna. Il premier Boris Johnson ha chiesto ai ministri di tagliare 90 mila statali per alleviare la crisi del costo della vita. E così un dipendente statale su cinque rischia di rimanere disoccupato. «Dobbiamo tagliare il costo del governo per ridurre il costo della vita – ha detto Johnson al Daily Mail. – Ogni sterlina che il governo sottrae al contribuente è una sterlina che può spendere per le proprie priorità, per la propria vita».

Johnson ha ordinato ai ministri di riportare il numero dei dipendenti statali a quello del 2016, quando il numero degli impiegati del governo era al minimo dalla Seconda Guerra Mondiale, 384 mila, ma con i preparativi per la Brexit è salito agli attuali 475 mila. I ministri avranno un mese per formulare proposte su come raggiungere l’obiettivo all’interno dei loro ministeri.

E non sono esclusi futuri possibili tagli delle tasse.

di: Maria Lucia PANUCCI

FOTO: SHUTTERSTOCK

Ti potrebbe interessare anche:

Palamar: “resto dentro Azovstal”
Secondo i media russi, Sviatoslav “Kalina” Palomar aveva abbandonato l’acciaieria Azovstal ieri …
Russia: “metà dei clienti europei di Gazprom ha già aperto conto in rubli”
Lo ha dichiarato il vicepresidente della Federazione Russa Novak Il vicepresidente della …

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: