Dom, 25 Ottobre
/

Business24 La TV del Lavoro

Il business è POP!

Mediobanca, +17% di fatturato per i colossi del web

Il Covid non ferma la crescita degli utili, ma i giganti di internet pagano poche tasse

Un report di Mediobanca ha evidenziato come, nonostante la pandemia da Coronavirus, le grandi realtà del web hanno avuto un incremento di ricavi importante nel primo semestre del 2020, con il fatturato che è balzato in avanti del 17% e la crescita degli utili che si è aggirata intorno al 16,6% di aumento rispetto al primo semestre del 2019.

Un dato che diventa ancora più significativo se si considera che i ricavi della grande manifattura si sono contratti dell’11% secondo quanto si evince dallo stesso report.

In particolare, i primi sei mesi dell’anno hanno visto il boom dei ricavi di Nintendo, che ha registrato il +71,5% di ricavi, Amazon con +33,5% e Salesforce con +29,5%. A seguire tre aziende cinesi: Alibaba con +28,6%, JD.com +28% e Tencent +27,9%.

Una corsa che coinvolge anche le borse mondiali: «nei primi 9 mesi del 2020 la capitalizzazione è aumentata del 30,4% rispetto a un calo del 6% per le multinazionali della manifattura – spiega Mediobancaa fine settembre il podio della Borsa è occupato da Microsoft con una capitalizzazione pari a 1.357 miliardi di euro, Amazon con 1.345 miliardi e Alphabet, la holding di Google con 852 miliardi».

Questi numeri non sono coerenti, però, con le tasse pagate dai colossi del web: le controllate italiane delle 25 principali aziende del WebSoft nel 2019 hanno versato al fisco italiano circa 70 milioni di euro, per un tax rate effettivo del 32,1%. Dalla cifra sono escluse le imposte versate dalle succursali italiane di due società lussemburghesi del gruppo Amazon, per 73 milioni complessivi. «Circa la metà dell’utile è tassato in Paesi a fiscalità agevolata – spiega il report – con conseguente risparmio fiscale cumulato di oltre 46 miliardi nel 2015-2019».

Per quanto riguarda la loro presenza in Italia, il fatturato aggregato delle filiali nel 2019 ha raggiunto i 3,3 miliardi occupando oltre 11mila lavoratori sono oltre mille dipendenti in più rispetto al 2018, in maggior parte assunti da Amazon.

di: Micaela FERRARO

FOTO: ANSA/EPA

Ti potrebbe interessare anche:

Conte: “con le nuove misure gestiremo la pandemia e salveremo il Natale”
Il premier in conferenza stampa ha spiegato le nuove misure in vigore …
Agcom multa Google: pubblicizza siti di scommesse
La big tech ha infranto il regolamento tramite Google Ads L’Autorità per …

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: