Ven, 17 Settembre
/

Business24 La TV del Lavoro

Il business è POP!

Ai nastri di partenza l’assegno unico: al via dal primo luglio

La misura oscilla da 50 a 200 euro mensili per ciascun figlio a carico under 21. Previsto nella legge di Bilancio lo stanziamento di tre miliardi nel 2021 che arriverà a 6 miliardi nel 2022

Al via dal primo luglio l’assegno unico, pensato per riformare radicalmente le politiche di sostegno alle famiglie. Potrà oscillare da 50 a 200 euro mensili per ciascun figlio a carico under 21 ed è indirizzato a tutte le tipologie di famiglie, quindi anche ad autonomi e incapienti. La misura troverà copertura nella legge di Bilancio, illustrata dal premier Conte e dal ministro dell’Economia, Roberto Gualtieri (leggi qui), con uno stanziamento aggiuntivo da tre miliardi per il 2021, per arrivare poi a 6 miliardi a regime nel 2022.

«L’introduzione dell’assegno unico richiederebbe un incremento della spesa del 40% rispetto a quella attualmente destinata alle famiglie con figli a carico – ha affermato il presidente dell’Istat Giancarlo Blangiardo nel corso dell’audizione alla Commissione Affari sociali della Camera. – Le famiglie potenzialmente beneficiarie della misura sono pressoché ovunque attorno all’80% delle famiglie con figli».

La riforma, tra l’altro, determinerebbe un incremento di reddito per la gran parte delle famiglie con figli (il 68%) potenzialmente beneficiarie dell’assegno unico. Per il 2,4% dei casi la situazione non cambierebbe, mentre per il restante 29,7% il saldo tra l’introduzione della nuova misura e l’abolizione delle preesistenti risulterebbe negativo.

di: Maria Lucia PANUCCI

FOTO: ANSA

Ti potrebbe interessare anche:

Lavoro, le imprese ricercano personale: oltre 526 mila le assunzioni previste a settembre
Nel trimestre settembre-novembre le imprese hanno in programma di assumere 1,5 milioni …
Istat, nel secondo trimestre calano i fallimenti e aumentano le nuove attività
Gli esercizi ricettivi e di ristorazione pagano il prezzo più alto della …

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: