Lun, 21 Giugno
/

Business24 La TV del Lavoro

Il business è POP!

Vita da cani: gli amici dell’uomo in quarantena

Secondo l’Osservatorio Coop 3,5 milioni di persone hanno preso un animale per la quarantena

Il lockdown ha modificato le abitudini delle persone, investendo non solo il settore alimentare ma anche quello affettivo. E secondo l’Osservatorio Coop il confinamento e il distanziamento necessari per contenere i contagi da coronavirus hanno creato delle bolle delimitate della vita affettiva.

All’interno c’è la relazione con gli animali da compagnia: tre milioni e mezzo di italiani durante il primo lockdown di primavera, o subito dopo, hanno acquistato un animale, mentre 4,3 milioni di persone pensano di farlo nell’immediato futuro.

Tra gli animali più amati e presenti nelle case degli italiani, al primo posto ci sono i pesci, con una popolazione di 29,9 milioni di esemplari. Seguono gli uccelli con 12,9 milioni, i gatti, 7,3 milioni, e infine i piccoli mammiferi e rettili con 1,8 e 1,4 milioni di esemplari. Le stime, secondo il rapporto Assalco-Zoomark 2020, sono approssimative perché in Italia non esiste un’anagrafe nazionale degli animali da casa.

di: Micaela FERRARO

FOTO: ANSA

Ti potrebbe interessare anche:

Banche, JP Morgan acquisisce Nutmeg per un miliardo di dollari
L'obiettivo è crescere nei servizi digitali e tenere il passo delle challenger …
P.a., si contano 3,2 milioni di dipendenti, ai minimi da 20 anni. L’età media è 50 anni
La nostra pubblica amministrazione è carente di personale ed è anziana. Bisogna …

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: