Gio, 03 Dicembre
/

Business24 La TV del Lavoro

Il business è POP!

Case, cala il canone d’affitto a causa del Covid: nel 2020 -7,5%

Milano ha la maglia nera con -16%

Affitti in calo a causa della pandemia da Covid-19 che ha cambiato profondamente il mercato immobiliare italiano. Finora i canoni sono mediamente scesi del 7,5% per tutte le tipologie di appartamenti. I cali più alti si registrano per i trilocali (-8,0%), che soffrono di una minore richiesta, mentre sono meno marcati per i quadrilocali e gli immobili più spaziosi (-7,2%), che invece risultano in crescita nelle preferenze degli inquilini. A dirlo è uno studio di SoloAffitti secondo cui il calo dei canoni di affitto è maggiore nelle zone più centrali, meno in quelle periferiche.

A guidare la classifica c’è Milano dove si registra una flessione del 16%, ovvero mediamente di 200 € al mese. A seguire si piazzano Venezia-Mestre (-12%, ovvero -88€ mensili in mese), Bologna (-11%, uno sconto di ben -91€), Roma (-89€), Firenze (-75€) e Perugia (-10%), Napoli e Genova (-9%), Torino (-8%). Stabili o in leggera crescita i canoni in pochissime città: Cagliari (-1%), Potenza (invariati), Catanzaro e Campobasso (+1%).

Cresce il ricorso al canone concordato: complessivamente i contratti 3+2 a studenti e transitori crescono del +3,4% rispetto al 2019, arrivando al 75,7% del totale dei contratti di locazione stipulati nelle città capoluogo di Regione. Il grande successo del canone concordato è dovuto sia alle generose agevolazioni fiscali, sia al recente aggiornamento dei valori degli accordi territoriali in diverse città.

di: Maria Lucia PANUCCI

FOTO: ANSA

Ti potrebbe interessare anche:

Dpcm Natale, atteso per stasera il decreto Covid
Le misure entreranno in vigore il quattro dicembre, tra le possibilità le …
Arabia Saudita, il resort extralusso sotto la sabbia
È uno dei progetti più avveniristici del turismo moderno, e sta per …

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: