Lun, 06 Dicembre
/

Business24 La TV del Lavoro

Il business è POP!

Augusta, il nuovo terminal container ha un valore di 50 milioni di euro

Un nuovo tassello nelle infrastrutture realizzate dall’Autorità di sistema portuale del Mare di Sicilia Orientale

Il Consorzio Infrastrutture ha ricevuto la consegna dei lavori per la costruzione del nuovo terminal container nel porto di Augusta: si tratta di una nuova opera infrastrutturale del valore di oltre 50 milioni di euro, che prevede la realizzazione di una nave banchina con oltre 500 metri lineari destinati all’attracco di navi container di ultima generazione.

Nel piano è prevista anche la realizzazione dei piazzali restrostanti, per una superficie complessiva di circa 200 mila metri quadrati per le operazioni di movimentazione e stoccaggio dei container.

«Finalmente si va incontro a una nuova era per la logistica della Sicilia Orientale – ha annunciato il presidente dell’Autorità di sistema, Andrea Annunziata – il porto di Augusta, con il nuovo terminal container, assumerà la posizione di leader nel comparto del traffico containerizzato in questa parte della Sicilia, operando da e verso tutto il Bacino del Mediterraneo e con il resto d’Europa grazie alla sua posizione strategica lungo il corridoio Scandinavo-Mediterraneo della Rete Ten-T delle Autostrade del Mare».

L’Authority inoltre vuole realizzare nuovi collegamenti ferroviari tra l’area portuale, l’interporto e l’aeroporto degli scali di Augusta e Catania, per connettere il porto con il resto della Sicilia e del Paese, in modo da abbattere l’emissione di CO2, salvaguardare la salute e il benessere dei lavoratori e rendere più competitivo il sistema portuale siciliano.

«La costruzione del nuovo terminal container avrà una ricaduta positiva anche sulle zone economiche speciali – ha spiegato Annunziata – l’Adsp del Mare di Sicilia Orientale serve due terzi delle Zes regionali. Le Zes hanno il merito di agire in un’ottica di sistema, con l’obiettivo di sanare tutti quegli aspetti che storicamente hanno costituito le maggiori criticità̀ per le aziende che hanno cercato di investire nel mezzogiorno. Oggi, le aziende operanti all’interno delle Zes avranno finalmente la possibilità̀ di beneficiare di sgravi fiscali, di procedure burocratiche semplificate e dell’accesso ad infrastrutture di livello superiore, come ad esempio il nuovo terminal container nel Porto di Augusta».

di: Micaela FERRARO

FOTO: ANSA

Ti potrebbe interessare anche:

Case vacanza, cresce il trend di acquisto: 6,4% sul totale delle compravendite 
La maggior parte degli acquirenti di case vacanza sono coppie e famiglie (84,1%), mentre i …
Banca Mediolanum, la raccolta netta a novembre sale a 467 milioni 
Il totale da inizio anno arriva a 7,89 miliardi Continua a crescere …

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: