Mer, 25 Novembre
/

Business24 La TV del Lavoro

Il business è POP!

Covid, Cgia: “le risorse statali a vantaggio di chi aveva già ottenuto prestiti”

Lo stock complessivo è aumentato solo di un terzo

Secondo l’elaborazione dell’Ufficio studi della Cgia le risorse statali contro la pandemia messe in campo dal decreto Cura Italia, Liquidità e dal programma Garanzia Italia avrebbero avvantaggiato principalmente le banche e quelle imprese che avevano già ottenuto un prestito prima dell’avvento del coronavirus.

I dati raccolti dall’Ufficio studi mettono in rilievo che, a fronte di un volume di 94,7 miliardi di euro di prestiti garantiti, lo stock complessivo dei prestiti bancari alle imprese è aumentato solo di 32,5 miliardi di euro.

Secondo il coordinatore dell’Ufficio studi Paolo Zabeo, una parte delle nuove garanzie sarebbe andata a «colmare i cali fisiologici del credito in essere e nella sostituzione dei prestiti a breve con aumenti di quelli a medio-lungo termine». «È altresì possibile – rimarca Zabeo – che il sistema bancario abbia usato una parte di questi miliardi anche per abbattere i propri rischi, sostituendo le garanzie legate ai prestiti che aveva erogato prima dell’avvento di queste novità legislative».

Così la Cgia si spiegherebbe i 62 miliardi non utilizzati per le imprese.

di: Micaela FERRARO

FOTO: ANSA

Ti potrebbe interessare anche:

L’Ue firma l’accordo sui vaccini anche con Moderna
Si tratta del sesto contratto ufficiale che la Commissione europea sottoscrive con …
Covid, Speranza annuncia: “il 2 dicembre presento il piano vaccini”
"L'acquisto sarà centralizzato" «Dobbiamo resistere ancora per alcuni mesi ma il Covid …

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: