Mer, 24 Febbraio
/

Business24 La TV del Lavoro

Il business è POP!

Agevolazioni: ecco i bonus destinati a chi ha l’Isee basso

Dal reddito di cittadinanza alla social card, ma anche il bonus bebè e asilo nido

La legge di bilancio 2021 (leggi qui) ha confermato per l’anno appena iniziato una serie di agevolazioni Inps destinate alle famiglie che hanno un Isee basso, per contenere i danni economici della pandemia e favorire la ripresa. Tra i bonus previsti ci sono il bonus bebè, il bonus asili nido, la social card, il reddito di cittadinanza, il bonus Comuni e il bonus sociale per il disagio economico.

Per quanto riguarda le famiglie con bambini piccoli, il bonus bebè prevede un assegno mensile che viene dato per ogni figlio nato, adottato o in affido preadottivo fino al primo anno di età. Viene concesso a chi ha un Isee pari o inferiore a 7 mila euro e consta di 160 euro al mese per ogni figlio. In caso di Isee tra 7 mila e 40 mila euro il bonus scende a 120 euro al mese, e con un Isee sopra i 40 mila è di 80 euro mensili. Esiste anche il bonus asilo nido, un contributo per pagare le rette degli asili oppure per l’assistenza domiciliare per bambini di età inferiore a tre anni con gravi patologie: in questo caso l’importo è di tremila euro per le famiglie con Isee inferiore a 25 mila euro annui, di 2.500 euro per i nuclei familiari con Isee compreso tra 25 mila e 40 mila euro e infine di 1.500 euro annui per le famiglie con Isee superiore a 40 mila euro.

Le famiglie in difficoltà possono contare quest’anno anche sul bonus per il disagio economico, che prevede uno sconto nella bolletta di luce, gas e acqua. È possibile fare domanda con un Isee inferiore o uguale a 8.265 euro. I nuclei familiari composti da almeno quattro figli avranno diritto al bonus anche con un Isee fino a 20 mila euro. Inoltre, si può far richiesta per il bonus Comuni, che prevede il bonus affitto e il bonus spesa, e i cui importi e le soglie minime variano da città a città.

Esistono infine, naturalmente, il reddito di cittadinanza e la social card (leggi qui). Al primo si può accedere in caso di Isee fino a 9.360 euro, mentre per ottenere la seconda bisogna avere età superiore a 65 anni oppure essere genitori di bambini sotto i tre anni: si tratta di una carta acquisti elettronica su cui lo Stato versa ogni mese 40 euro per un totale di 480 euro l’anno. Per la social card l’Isee massimo può essere di 6.966,54 euro.

di: Micaela FERRARO

FOTO: ANSA

Ti potrebbe interessare anche:

Governo Draghi, nominati 39 sottosegretari, 19 donne e 20 uomini
La delega ai Servizi segreti dovrebbe andare al capo della Polizia Franco …
Immobiliare, perché gli italiani comprano casa?
Cala l'interesse per il mattone come investimento. Crescono case vacanza e indipendenti …

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: