Lun, 12 Aprile
/

Business24 La TV del Lavoro

Il business è POP!

Fisco: riprendono le notifiche delle cartelle. Stop ai pagamenti fino al 30 aprile

I 60 giorni previsti per il versamento delle somme dovute all’erario partiranno, anch’essi, dal 30 aprile

Ripartono le notifiche delle cartelle fiscali, ancora sospesi i termini di pagamento fino al 30 di aprile, data in cui al momento è ancora prevista la chiusura dello stato d’emergenza. Insieme a questi, sospesi fino alla stessa data anche i pignoramenti di stipendi e pensioni. Per quanto riguarda, invece, le rate di rottamazione e saldo e stralcio, la scadenza del 1° marzo è stata bloccata in extremis e prorogata al 31 luglio per le rate del 2020 e al 30 settembre quelle del 2021 (con termini al 28 febbraio, 31 marzo, 31 maggio e 31 luglio).

Lo stop ai pagamenti, come anticipato, questa volta sarà accompagnato dalla ripresa della notifica degli atti da parte della Riscossione. I 60 giorni entro cui si dovranno pagare le somme richieste, tuttavia, avranno inizio dal termine del periodo di sospensione che, al momento, il decreto Sostegno fissa al 30 aprile 2021. Fino a quella data, infatti, l’agente della riscossione non potrà far leva su azioni cautelari ed esecutive. La diluizione delle notifiche sarà comunque accompagnata da un allungamento dei termini di prescrizione dei crediti erariali almeno fino a 24 mesi.

di: Alessia MALCAUS

FOTO: ANSA/ANGELO CARCONI

Ti potrebbe interessare anche:

Piano Transizione 4.0: ecco tutti gli incentivi per le pmi previsti fino al 2023
Il primo passo del Recovery Fund italiano con diversi misure dedicate al …
Fed, Powell: economia a punto di svolta ma rischi per il virus
Il presidente della Fed in un'anticipazione di intervista a Cbs In serata …

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: