Gio, 17 Giugno
/

Business24 La TV del Lavoro

Il business è POP!

Inflazione, crescono i timori con pressioni su supply chain

L’indice Bloomberg Commodity Spot è salito al livello più alto in quasi un decennio

Con l’arrivo dei dati delle trimestrali delle più importanti società mondiali di diversi campi, è aumentato il rischio che si verifichino fenomeni di “colli di bottiglia” nelle catene di approvvigionamento e aumenti nei prezzi delle materie prime. Questo fa crescere i timori su una crescita veloce dell’inflazione.

Tra le materie prime che stanno creando i problemi più grandi ci sono i semiconduttori (lo abbiamo visto qui), l’acciaio, il legname e il cotone.

Basti pensare che i future sul legname di luglio sul Chicago Mercantile Exchange sono arrivati a toccare i 1.541 per mille piedi tavolari, che è il livello più alto mai registrato. I prezzi sono quadruplicati nell’anno della pandemia e questo ha spinto le aziende a incrementare la domanda, con le segherie che di conseguenza registrano forti pressioni sulle scorte.

Stesso discorso vale anche per il mais: i future sono saliti sopra i 7 dollari. L’indice Bloomberg Commodity Spot, che replica l’andamento dei prezzi di 23 materie prime, è salito al livello più alto in quasi un decennio negli ultimi giorni. «Una preoccupazione sono i prezzi, con un aumento record delle tariffe del settore dei servizi che evidenzia come le pressioni inflazionistiche non siano affatto limitate al settore manifatturiero – ha spiegato Chris Williamson, Chief Business Economist di IHS Markit – gli indicatori delle pressioni sui prezzi e dei vincoli di capacità dovranno essere monitorati attentamente per valutare se tali aumenti di prezzo sono transitori».

di: Micaela FERRARO

FOTO: ANSA/EPA/NYUNT WIN

Ti potrebbe interessare anche:

Green pass, ora il certificato si potrà scaricare anche dall’app IO
PagoPa si adegua alle misure decise dal Garante per la Privacy Via …
Libri, è boom di vendite. Nei primi cinque mesi del 2021 +23% rispetto al 2019
La lettura continua a essere uno degli svaghi preferiti dagli italiani. Il …

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: