Mar, 22 Giugno
/

Business24 La TV del Lavoro

Il business è POP!

Green pass, ottenerlo diventa più facile. Basterà anche l’e-mail o l’sms

Il codice di avvenuta vaccinazione, guarigione o tampone negativo, non sarà scaricabile solo tramite le app Io e Immuni o l’identità digitale Spid. Ci si potrà rivolgere al medico curante, al farmacista o riceverlo tramite sms

Sarà più facile ottenere il green pass Covid dato che ci saranno più canali e si potrà scaricare anche tramite medico di base, pediatra o dal farmacista. Per chi non ha Spid ci sarà un codice inviato via mail o sms, abbinato alle ultime 8 cifre e alla scadenza della tessera sanitaria. Lo prevede il decreto Recovery in vigore da oggi che sottolinea come non siano indispensabili le app Io, Immuni o l’identità digitale Spid per ottenere il famoso certificato verde.

Le Regioni dovranno trasmettere al portale ad hoc gestito da Sogei i dati dei cittadini cui è stata somministrata almeno una dose di vaccino e saranno disponibili anche i certificati dei tamponi e quelli di avvenuta guarigione. 

La certificazione si potrà dunque scaricare tramite le app governative (Io e Immuni) ma anche, precisa la relazione tecnica, attraverso intermediari come medici di medicina generale e pediatri di libera scelta o farmacisti, che passeranno proprio attraverso il portale Tessera sanitaria.

E’ stata però introdotta un’ulteriore modalità per “non discriminare” chi non ha ancora l’identità digitale. Per questo “sono previsti anche canali di fruizione con autenticazione a più fattori quali: ultime 8 cifre e data di scadenza della tessera sanitaria e un codice univoco. Tale codice univoco dovrà essere recapitato agli interessati mediante posta elettronica o sms“. Secondo la relazione tecnica saranno 100 milioni gli sms da inviare per il recapito dei codici, che saranno associati alle certificazioni verdi Covid. 

Intanto la Commissione europea ha lanciato il Gateway Ue, l’infrastruttura tecnica che permette la validazione in sicurezza dei certificati Covid digitali. Lo ha annunciato un portavoce della stessa Commissione. «Ad oggi 17 Stati membri sono già connessi e gli altri si aggiungeranno – si legge in una nota. – È un grande successo e siamo fiduciosi che il sistema sarà operativo il primo luglio». 

di: Maria Lucia PANUCCI

FOTO: ANSA/CESARE ABBATE

Ti potrebbe interessare anche:

Bonus sociale, a luglio lo sconto nelle bollette
L'agevolazione riguarda luce, gas e acqua Parte ufficialmente il primo luglio il …
Pnrr Italia, Draghi: “bisogna spendere bene i fondi e con onestà”
Via libera dall'Ue ai primi 25 miliardi entro luglio Una visita lampo …

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: