Sab, 25 Settembre
/

Business24 La TV del Lavoro

Il business è POP!

Finanza, boom di investimenti per i Millennials

Tre quarti dei giovani adulti vogliono espandere le conoscenze

Secondo una ricerca condotta da MFS Investment tre quarti degli investitori della generazione dei Millennials coltivano il desiderio di espandere le loro conoscenze in materia di investimento e un quarto di loro indica che il proprio bisogno di consulenza finanziaria è aumentato nell’ultimo anno.

I Millennial sono tutti i nati tra i primi anni ’80 e la metà degli anni ’90.

Il sondaggio vuole esaminare gli atteggiamenti, le percezioni e i comportamenti dei singoli investitori appartenenti a questa fascia: il 30% dichiara di sentirsi sopraffatto dalle diverse opzioni disponibili e più dell’80% teme di non essere in grado di risparmiare abbastanza in vista della pensione. Inoltre l’80% è preoccupato per la creazione di reddito dai propri risparmi e investimenti per affrontare le spese correnti. Il 68% teme le ripercussioni negative del Covid, il 65% il debito pubblico, il 64% l’instabilità politica.

È una generazione che lotta con il problema della disoccupazione e che fatica a trovare lavoro e raggiungere l’indipendenza finanziaria. Due terzi degli investitori hanno rinviato o prevedono di rinviare un evento importante come l’acquisto di un’auto, per il 27%, un trasloco per il 20%, l’acquisto della prima casa per il 16%.

Si percepisce un disallineamento tra consulenti finanziari e Millennial relativamente agli obiettivi d’investimento. Per il 36% il più importante è generare reddito dai propri investimenti, mentre secondo i consulenti gli stessi preferirebbero concentrarsi sulla crescita del patrimonio e sull’aumento del valore del portafoglio. Questa incapace dei secondi di comprendere i nuovi investitori deriva dal fatto che il 56% dei consulenti ha indicato di non essere in grado di attrarre clienti giovani o di attrarne solo una quota marginale, mentre il 9% non considera affatto questa fascia d’età. La mancanza di patrimoni e di modelli di business adeguati sono le ragioni principali per cui i consulenti non si dedicano a questa generazione.

di: Micaela FERRARO

FOTO: ANSA

Ti potrebbe interessare anche:

Record al femminile, Frida Khalo in asta a 30 milioni
L'ultima opera in asta da Sotheby's a New York L'ultimo autoritratto realizzato …
Smartphone usati, il mercato vale 1,4 miliardi di euro
La compravendita di seconda mano nel settore dell'elettronica genera un business da …

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: