Dom, 19 Settembre
/

Business24 La TV del Lavoro

Il business è POP!

Bonus 2.400, cosa fare se la domanda viene respinta

Si può presentare istanza di riesamino

L’Inps nelle scorse settimane ha rigettato diverse domande presentate dagli utenti per richiedere il bonus una tantum da 2.400 euro. Per tutti i rifiutati c’è una procedura che è possibile seguire per chiedere di revisionare le istanze che non sono state accettate.

Dalla data di pubblicazione del messaggio, si ha tempo 20 giorni per richiedere il riesame. Occorre inviare la documentazione tramite il link “Esiti” nella sezione del sito in cui è stata presentata la domanda Indennità COVID-19 – Bonus 2400 euro Decreto Sostegni 2021 grazie a un’apposita funzionalità che permette di allegare i documenti richiesti ed esporre i motivi di reiezione. Altrimenti è possibile inviare la documentazione alla Struttura territoriale di competenza. Bisogna specificare la motivazione della presentazione della domanda e controllare la categoria di riesame, perché se l’istanza non risultasse sufficientemente motivata potrebbe essere considerata automaticamente non procedibile.

di: Micaela FERRARO

FOTO: ANSA

Ti potrebbe interessare anche:

L’arte all’asta: il Met batte foto e duplicati delle opere in collezione per far fronte alla crisi
Il museo newyorkese venderà in totale 219 duplicati per una cifra stimata …
Rincari bollette, Giorgetti: “il Governo saprà tamponare”
Secondo il ministro dello Sviluppo economico, è l'Europa che deve attuare politiche …

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: