Dom, 19 Settembre
/

Business24 La TV del Lavoro

Il business è POP!

Caro benzina, su i prezzi per l’esodo di Ferragosto

L’allarme dei consumatori: aumento del 18,6% in un anno

Le associazioni dei consumatori a pochi giorni dall’inizio dell’esodo per Ferragosto hanno lanciato l’allarme sul rincaro dei carburanti: rispetto a un anno fa il prezzo della benzina è cresciuto del 18,6% mentre quello del gasolio del 17,6%.

I dati del Mise sono resi noti dall’Unione nazionale dei consumatori e dal Codacons. Il prezzo della benzina si attesta, in modalità self service, a 1,657 euro al litro, mentre il gasolio rimane stabile a 1,510 euro. «Dalla rilevazione del 10 agosto 2020, quando la benzina era pari a 1,398 euro al litro e il gasolio a 1,284 euro al litro, un pieno da 50 litri costa 12 euro e 99 cent in più per la benzina e 11 euro e 28 cent in più per il gasolio, con un rialzo, rispettivamente, del 18,6% e del 17,6%», spiega l’Unc.

Le associazioni stimano un rincaro pari a 312 euro l’anno a famiglia per la benzina, e di 271 euro l’anno per quanto riguarda il gasolio.

Se si analizzano i dati relativi solo al 2021 invece, da gennaio a oggi un pieno da 50 litri è aumentato di 10 euro e 80 per la benzina e di 9 euro e 55 per il gasolio, un rincaro del 15 e del 14,5%.

Il rincaro dei carburanti si porta dietro un effetto valanga, con l’aumento dei prezzi dei prodotti trasportati, dell’industria, dei beni energetici, e il rischio di ulteriori ostacoli alla ripresa.

di: Micaela FERRARO

FOTO: ANSA

Ti potrebbe interessare anche:

L’arte all’asta: il Met batte foto e duplicati delle opere in collezione per far fronte alla crisi
Il museo newyorkese venderà in totale 219 duplicati per una cifra stimata …
Rincari bollette, Giorgetti: “il Governo saprà tamponare”
Secondo il ministro dello Sviluppo economico, è l'Europa che deve attuare politiche …

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: