Lun, 25 Ottobre
/

Business24 La TV del Lavoro

Il business è POP!

Alitalia, decolla la rabbia. I manifestanti bloccano l’autostrada Roma-Fiumicino

Il vettore ha cancellato per oggi il 62% dei voli, 161 in totale

Venerdì nero per il trasporto aereo. Si è appena conclusa la manifestazione dei lavoratori Alitalia all’aeroporto di Fiumicino programmata per quattro ore, dalle 10 alle 14, a seguito della rottura nei giorni scorsi della trattativa con Ita sul contratto e sulla Cigs (leggi qui).

Dopo gli interventi dei sindacalisti e dei lavoratori tramite gli altoparlanti, i manifestanti, circa 500, con bandiere delle organizzazioni sindacali e striscioni di protesta, hanno sfilato in corteo lungo tutto l’anello viario che collega i vari terminal.

Al centro della protesta diversi nodi da sciogliere nel comparto, tra cui la questione dei licenziamenti di Alitalia-Air Italy-Ernest-Norwegian; la richiesta di una tavolo di crisi permanente del settore; le vertenze aziendali del personale di terra e di volo; il rifinanziamento Fsta (Fondo solidarietà Trasporto Aereo), la riforma settore e sistema aeroportuale e l’applicazione del CCNL per tutto il settore interessato.

Una parte dei manifestanti si è diretta verso l’autostrada Roma-Fiumicino, ostacolando la circolazione in direzione dell’aeroporto romano. Ci sono stati scontri con la polizia e il bilancio è di 8 agenti contusi.

Per oggi Alitalia ha cancellato il 62% dei voli, 161 totali ma per limitare i disagi ha attivato un piano straordinario con aerei più capienti, con l’obiettivo di ricollocare i viaggiatori coinvolti nelle cancellazioni.

Intanto il ministro del Lavoro, Andrea Orlando, ha annunciato un tavolo di confronti con i sindacati per la prossima settimana.

di: Maria Lucia PANUCCI

FOTO: ANSA / Telenews

LEGGI ANCHE: Air Italy, riparte la procedura dei licenziamenti

Ti potrebbe interessare anche:

HSBC, gli utili battono le attese: +75% nel terzo trimestre
Gli analisti avevano previsto un aumento degli utili pari a +22,8%. Delude …
Usa, il co-fondatore di Twitter lancia l’allarme: “si rischia l’iperinflazione”
Secondo il presidente della Fed Powell l'inflazione elevata potrebbe proseguire anche per …

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: