Lun, 18 Ottobre
/

Business24 La TV del Lavoro

Il business è POP!

Banche, Fabi: 60% di rate non pagate da grandi gruppi industriali

A 126 soggetti con prestiti oltre i 25 milioni fanno capo 2,9 miliardi di Npl

Secondo quanto emerge da un’analisi della Fabi sui dati circa i crediti deteriorati, a pesare sui bilanci delle banche italiane sarebbero principalmente i gruppi industriali e le grandi aziende, con i prestiti non rimborsati. Tuttavia, rimangono i piccoli debitori, ovvero le famiglie, le partite Iva e le PMI, ad avere maggiori difficoltà a saldare le rate.

Il 60% delle rate non pagate fa capo al 4,39% di clienti, per prestiti superiori a 500 mila euro per un totale di 28 miliardi di sofferenze. A 126 soggetti con prestiti oltre i 25 milioni, ovvero lo 0,002% della clientela, fanno capo 2,9 miliardi di Npl, corrispondenti al 6,12% delle sofferenze.

«Le banche puntano molto sulla vendita di prodotti finanziari e poco sui prestiti – ha spiegato il segretario generale della Fabi Lando Sileoni – un’attività che è ancora molto legata ai rapporti personali dei banchieri con le imprese. C’è ancora molto credito relazionale, finanziamenti agli amici degli amici».

di: Micaela FERRARO

FOTO: ANSA

Ti potrebbe interessare anche:

Bonus spesa, si può richiedere in cinque città italiane
Approvata una nuova tranche in alcuni Comuni italiani Sono stati riaperti i …
Ue, transizione energetica: rischio potenziale mille miliardi
Il rapporto del servizio studi del Parlamento Ue Secondo un rapporto predisposto …

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: