Mer, 20 Ottobre
/

Business24 La TV del Lavoro

Il business è POP!

Modello 730/2021 in scadenza il 30 settembre

Ecco tutte le novità e le cose da ricordare

Entro domani 30 settembre 2021 va presentata la dichiarazione dei redditi di lavoratori dipendenti e pensionati relativa all’anno d’imposta 2020.

La Fondazione Studi Consulenti del Lavoro ha pubblicato un vademecum per aiutare tutti coloro che non hanno ancora presentato la dichiarazione a farlo entro i tempi e con le giuste modalità.

Il Modello 730 si può presentare sul sito dell’Agenzia delle Entrate oppure tramite professionisti abilitati, Caf o al proprio sostituto d’imposta. Dopo la presentazione è utile conservare i documenti per un periodo di cinque anni perché è il tempo entro il quale il Fisco potrebbe fare dei controlli.

Nella dichiarazione di quest’anno ci sono alcune novità a cui fare attenzione. Di queste, la maggior parte è legata alle misure per far fronte alle conseguenze economiche del Covid, dai bonus alle detrazioni. Vediamole:

  • Superbonus: la detrazione Irpef del 110% deriva da interventi di riqualificazione energetica degli edifici;
  • Bonus facciate;
  • Bonus Covid;
  • Bonus Irpef, ovvero la riduzione del cuneo fiscale che ha sostituito il cosiddetto bonus Renzi e che prevede l’introduzione a partire dal primo luglio del trattamento integrativo di 600 euro ai titolari di reddito da lavoro dipendente e di alcuni redditi assimilati, per un valore complessivo non superiore a 28 mila euro;
  • Bonus vacanze;
  • Bonus mobilità, ovvero il credito d’imposta per monopattini elettrici e servizi di mobilità elettrica.

Fra le novità, oltre i bonus, c’è anche la casella “Codice Stato estero”, destinata ai contribuenti che si avvalgono in dichiarazione dell’agevolazione prevista per gli impatriati e per docenti e ricercatori che vengono a svolgere l’attività in Italia, e che pertanto devono indicare il codice dello Stato in cui erano residenti in precedenza.

Come procedere se si commettono errori nella compilazione? Ci sono tre possibili vie da percorrere: presentare un Modello 730 rettificativo; un Modello 730 integrativo, nel caso non si fossero inseriti tutti gli elementi; un Modello Redditi Persone Fisiche che ha scadenza 30 novembre e potrebbe essere utile anche per coloro che non riescono a rispettare la scadenza di domani.

di: Micaela FERRARO

FOTO: ANSA

Ti potrebbe interessare anche:

Switch off, 15 milioni di televisori verso la rottamazione
I dati di Aura che spiega quali sono i rischi ambientali È …
Piazza Affari chiude in rialzo, ad un soffio dal suo massimo in 13 anni
Bene le banche, male Nexi e Ferrari Piazza Affari chiude in rialzo …

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: