Lun, 25 Ottobre
/

Business24 La TV del Lavoro

Il business è POP!

Caro carburanti, i rincari costano +344 euro annui a famiglia

Per Assoutenti arriva una maxi-stangata a danno degli automobilisti per complessivi 8,5 miliardi di euro annui solo per gli effetti diretti dell’incremento dei listini

Arriva una maxi-stangata a danno degli automobilisti italiani. Solo per l’aumento dei carburanti si ritroveranno a pagare ben 8,5 miliardi di euro all’anno. La denuncia arriva da Assoutenti, commentando gli ultimi rialzi dei prezzi alla pompa comunicati oggi da Quotidiano Energia (guarda qui).

In particolare per i rifornimenti di benzina una famiglia spende circa 344 euro annui in più rispetto allo scorso anno, +310 euro per le auto diesel. «Questo perché la verde costa oggi alla pompa il 16,3% in più da inizio anno, e il +20,6% rispetto allo stesso periodo del 2020. Un pieno di benzina costa quindi +11,7 euro rispetto a inizio anno, +14,35 euro sul 2020 – spiega il presidente Furio Truzzi. – Il gasolio da gennaio ha subito invece un rincaro del +15,4%, mentre in un anno è cresciuto del +20,4%, con un aggravio di 12,9 euro a pieno».

Ma gli effetti di questi rincari si faranno sentire anche sui prezzi al dettaglio di una moltitudine di prodotti. «L’aumento di benzina, gasolio e metano determina infatti maggiori costi di trasporto per la merce che viaggia su gomma (in Italia circa l’85% del totale dei prodotti trasportati), costi che saranno scaricati sui consumatori attraverso un rincaro dei prezzi al dettaglio», ha aggiunto il presidente.

di: Maria Lucia PANUCCI

Ti potrebbe interessare anche:

HSBC, gli utili battono le attese: +75% nel terzo trimestre
Gli analisti avevano previsto un aumento degli utili pari a +22,8%. Delude …
Usa, il co-fondatore di Twitter lancia l’allarme: “si rischia l’iperinflazione”
Secondo il presidente della Fed Powell l'inflazione elevata potrebbe proseguire anche per …

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: