Lun, 25 Ottobre
/

Business24 La TV del Lavoro

Il business è POP!

Start me up! Lo SMAU punta su digitalizzazione ed ecosostenibilità

La fiera italiana dedicata alle tecnologie dell’informazione, che partirà martedì prossimo, si aggiorna e mostra un occhio di riguardo verso le imprese emergenti

A quasi 60 anni dalla prima edizione, il Salone Macchine e Attrezzature per l’Ufficio è oggi sempre più proiettato verso il futuro: ne avremo prova la prossima settimana, quando al Milano Convention Centre saranno riunite le 116 start-up più innovative e promettenti del nostro Paese.

Non ci sono solo metropoli sotto la lente d’ingrandimento dell’iniziativa, visto che a partecipare saranno anche organizzazioni provenienti da Regioni come Sardegna, Marche e Valle d’Aosta, che con il supporto dell’Agenzia per la promozione all’estero e l’internazionalizzazione delle imprese italiane potranno sottoporre le loro idee a potenziali investitori provenienti dalle maggiori economie del mondo.

Sarà l’occasione giusta per farsi vanto di quel rialzo del 2,7 del PIL rispetto a inizio anno e di quello scatto attuato da molte imprese di casa nostra in termini di aggiornamento tecnologico, che ha investito i campi dell’IA, della green mobility, del fintech e dell’impiego di materiali di recupero all’avanguardia capaci di ridurre l’inquinamento ambientale.

A presenziare al summit saranno principalmente progetti che hanno saputo interpretare lo spirito del tempo e fornire soluzioni alle situazioni di crisi post-pandemica, una su tutti la siracusana iMask3, che ha sviluppato nuove mascherine auto-sanificanti grazie all’energia solare riutilizzabili fino a 200 ore.

Cavalcando la moda del monopattino, si presentano anche le marchigiane Gmg srl ed E-green srl, che presentano scooter a bassissimo dispendio energetico e biciclette capaci di connettersi ai sistemi Ios e Android.

Dalla Puglia arriva un’altra proposta ecosostenibile, questa volta focalizzata sugli spazi chiusi: la tarantina Befreest propone nuovi sistemi di intelligenza artificiali in grado di ridimensionare l’inquinamento domestico, con un controllo h24 della qualità dell’aria di casa nostra e l’attivazione del suo ricambio.

Ci sarà spazio anche per gli imprenditori “in erba”, anche se in questo caso l’ambientalismo non c’entra: il 18enne Loris Caputo fa il suo ingresso nel mondo delle startup insieme alla sua Miutifin, una piattaforma da lui ideata ancora adolescente con cui musicisti indipendenti e in cerca di visibilità possono far conoscere le proprie canzoni.

di: Andrea BOSCO

FOTO: ANSA

LEGGI ANCHE: Startup: LinkedIn incorona le 10 migliori aziende del futuro

Ti potrebbe interessare anche:

Michael Jordan, asta da record per le sue sneakers: battute per 1,47 milioni
Le Nike Air Ships di Jordan sono le prime a superare il milione di …
Evergrande, il gruppo immobiliare riapre i cantieri in 6 città. La controllata NEV punta sull’auto elettrica
Per queste notizie il colosso immobiliare cinese segna +4% alla Borsa di …

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: