Ven, 03 Dicembre
/

Business24 La TV del Lavoro

Il business è POP!

Covid: in Austria in vigore lockdown duro per i non vaccinati. In Cina bambini tre-11 anni tutti vaccinati entro il 2021

In Israele autorizzata la vaccinazione dei bambini tra i cinque e gli 11 anni. La Cambogia riapre a sorpresa al turismo internazionale. Nelle Filippine al via il piano pilota per la riapertura delle scuole. La Germania si dice pronta a reintrodurre lo smartworking

In Austria da mezzanotte è in vigore il lockdown duro per i non vaccinati. Circa due milioni di austriaci non immunizzati da oggi possono lasciare le loro case solo per il lavoro, acquisti di prima necessità e attività motorie. Il Governo annuncia controlli serrati con multe di 500 euro per i cittadini e 3.600 euro per gli esercenti. Dalle limitazioni sono esclusi bambini sotto i 12 anni, donne incinta e coloro che non possono vaccinarsi. Sono esentati anche gli alunni che partecipano allo screening di massa nelle scuole. Chi riceve la prima dose entro il 6 dicembre ed è in possesso di un tampone pcr negativo per 48 ore esce dal lockdown. Per la movida a Vienna non basta più solo essere vaccinati, ma serve anche un test pcr.

La Cina mira a vaccinare contro il Covid-19 tutti i bambini di età compresa tra i tre e gli 11 anni, pari a circa 160 milioni, entro la fine dell’anno: oltre la metà, 84,39 milioni, ha già ricevuto la prima dose, mentre in 49,44 milioni hanno completato l’intero ciclo, secondo quanto ha annunciato ieri la Commissione sanitaria nazionale. Malgrado alcuni Paesi stiano esitando sui vaccini ai più giovani prima che siano disponibili ulteriori dati, Pechino ha deciso di accelerare il passo. Il Paese ha già inoculato il siero anti-Covid a oltre il 75% dei suoi 1,4 miliardi di persone, per lo più adulti e anziani.

Israele inizierà nei prossimi giorni le vaccinazioni anti Covid per i bambini di età compresa fra i cinque e gli 11 anni. Lo ha reso noto il direttore generale del ministero della Sanità, Nachman Ash, che ha così accolto una raccomandazione di un team di esperti israeliani nella lotta alla pandemia. Ash ha rilevato che i dati giunti dalla Pfizer dimostrano che il vaccino per i bambini ha una efficacia del 91%. Secondo la maggior parte degli esperti israeliani interpellati sulla questione, l’utilità del vaccino per quelle età supera i possibili rischi. Di conseguenza, il ministero della Sanità consiglia ai genitori di provvedere alle vaccinazioni.

La Cambogia riapre da oggi i suoi confini, senza l’obbligo di quarantena, ai viaggiatori internazionali vaccinati contro il Covid: lo ha annunciato ieri sera, a sorpresa, il premier Hun Sen. Originariamente il piano del governo prevedeva una riapertura limitata, dal 30 novembre prossimo, che avrebbe interessato solo la località balneare di Sihanoukville, l’isola di Koh Rong e il resprt di Dara Sakor. Le restrizioni ai viaggi imposte dal governo di Phnom Penh per combattere la pandemia hanno fortemente penalizzato il turismo nel Paese, facendo crollare il fatturato dal settore a un miliardo di dollari l’anno scorso contro i cinque miliardi del 2019.

Miglia di bambini sono tornati oggi in aula nelle Filippine per la prima volta dall’inizio della pandemia nell’ambito di un programma pilota per la riapertura delle scuole del Paese. A differenza di quasi tutti i Paesi del mondo, che hanno già riaperto le loro scuole parzialmente o completamente, nelle Filippine le aule scolastiche sono chiuse dal marzo del 2020. Il periodo di prova, che durerà due mesi, prevede limiti al numero di studenti per classe, al numero di ore di insegnamento e coinvolge un centinaio di scuole pubbliche sul oltre 61 mila. Un maggior numero di scuole dovrebbe aprire gradualmente nelle prossime settimane.

La Germania si sta preparando a ripristinare lo smart working, per far fronte a una nuova ondata dell’epidemia di Covid. La misura era stata revocata all’inizio di luglio. È quanto emerge da progetto di legge secondo cui i datori di lavoro dovrebbero consentire il lavoro a domicilio in assenza di un “motivo economico convincente” per recarsi in ufficio. In quel caso, inoltre, sarebbe richiesto un certificato di vaccinazione o di guarigione dal virus, o un test negativo. Di eventuali nuove misure restrittive si discuterà giovedì in una riunione tra Stato e Lander, prima del passaggio in Parlamento.

di: Maria Lucia PANUCCI

FOTO: EPA/CHRISTIAN BRUNA

Ti potrebbe interessare anche:

Vendita di moto e scooter: a novembre +16% dal 2019
Il dato mensile conferma il trend positivo del 2021 I dati sulle …
Polizza obbligatoria per sciare, Assoutenti: “settimana bianca diventa un salasso”
Le multe per chi è sprovvisto di assicurazione vanno dai 100 ai …

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: