Mar, 25 Gennaio
/

Business24 La TV del Lavoro

Il business è POP!

Leonardo, sequestrati metalli difformi per fusoliere Boeing 787

8 persone indagate per i reati di associazione per delinquere, frode in commercio ed attentato alla sicurezza dei trasporti aerei. Coinvolte due società

Si torna a parlare ancora una volta di Boeing e non per novità positive. La Gdf di Brindisi ha sequestrato nello stabilimento di Grottaglie (Taranto) di Leonardo numerosi componenti in metallo destinati alla produzione delle sezioni nn. 44 e 46 delle fusoliere del Boeing 787.

I componenti sono stati prodotti dalle società Processi Speciali e Manifacturing Process Specification su commissione di Leonardo.

L’ipotesi è che siano stati prodotti facendo uso di metalli (titanio ed alluminio) difformi per qualità e provenienza da quelli prescritti dal committente e, comunque, in violazione delle relative specifiche tecniche. Le indagini, in corso dal marzo, sono a carico di 8 persone fisiche, per i reati di associazione per delinquere, frode in commercio ed attentato alla sicurezza dei trasporti aerei, e delle società Processi Speciali e Manifacturing Process Specification, per i correlati e conseguenti illeciti amministrativi. 

Leonardo risulta invece parte offesa nell’inchiesta: ha sporto querela il 7 dicembre. Il caso era scoppiato in ottobre in seguito a notizia apparse sul Wall Street Journal, riprese poi dalle agenzie internazionali e confermate informalmente dallo stesso gruppo Usa. Le informazioni diffuse riguardavano proprio problemi alle fusoliere del Boeing 787, le cui componenti non soddisfacevano tutti i requisiti di qualità richiesti. 

di: Maria Lucia PANUCCI

FOTO: EPA/ALEX PLAVEVSKI

Ti potrebbe interessare anche:

Piazza Affari risolleva la testa e chiude con il segno più
Giù Leonardo e Diasorin. Bene le banche Piazza Affari chiude con il …
Confesercenti lancia l’alert: “l’instabilità politica potrebbe costare 0,2 punti di Pil”
Il nuovo volto del Quirinale deve rilanciare la fiducia di famiglie e …

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: