Ven, 21 Gennaio
/

Business24 La TV del Lavoro

Il business è POP!

Covid, un anno dal V-Day. Corea del Sud approva pillola Paxlovid

In arrivo 2,9 milioni di dosi Novavax. Israele, al via studio su quarta dose. Italia, ecco le Regioni in giallo. Iran, stop a ingressi da Uk, Francia, Danimarca e Norvegia

È passato un anno esatto dal V-Day: il 27 dicembre 2020 veniva inaugurata, infatti, la campagna vaccinale più grande di sempre, quella contro il Covid-19.

A 365 giorni di distanza sono state somministrate oltre 108 milioni di dosi, ma in Europa corre la variante Omicron e in tutto il mondo si cercano nuovi strumenti che possano coadiuvare l’azione dei vaccini.

La Corea del Sud ha approvato la pillola antivirale Paxlovid: il ministero ha fatto valutare la sicurezza e l’efficacia della pillola da un gruppo di esperti ed ha concluso che il farmaco prodotto dalla Pfizer è necessario per far fronte all’attuale crisi sanitaria. Ridurrebbe notevolmente le probabilità di ricovero e di morte (leggi qui).

Il generale Figliuolo, che ha presentato questa mattina il suo piano per il rientro a scuola a gennaio (leggi qui), ha annunciato che nei primi due mesi dell’anno arriveranno 1,5 milioni di dosi Novavax, “un’arma in più per convincere i no Vax a immunizzarsi“, ha spiegato. «Premesso che tutti i vaccini di cui disponiamo sono sicuri, essendo stati autorizzati dall’Ema e dall’Aifa – ha dichiarato – con Novavax che è un vaccino di tipo tradizionale che si basa sulla tecnologia delle proteine ricombinanti, già usata da decenni per altri preparati, avremo un’arma in più contro il Covid-19 che consentirà alla campagna vaccinale di andare piu’ spedita» (leggi l’approfondimento sul vaccino Novavax su MercurioNews, clicca qui).

In Israele prende il via domani uno studio sull’efficacia della quarta dose. L’Iran ha vietato l’ingresso al Paese per due settimane a tutti coloro che arrivano da Regno Unito, Francia, Danimarca e Norvegia. Prorogato il divieto per Sudafrica e 7 Paesi vicini, chiuse le frontiere con la Turchia.

Da oggi, intanto, 7 Regioni complessivamente si trovano in zona gialla in Italia: Calabria, Friuli Venezia Giulia, Marche, Liguria, Veneto e province autonome di Trento e Bolzano.

di: Micaela FERRARO

FOTO: ANSA

Ti potrebbe interessare anche:

Data breach, il furto di dati personali in Ue cresce dell’8%
Solo in Italia nell'ultimo anno gli attacchi informatici ransomware sono aumentati dell'81% …
GDO: il comparto dei sughi fra rialzi e tendenze
Nel 2021 il settore ha visto incrementare i propri volumi e, contemporaneamente, …

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: