Gio, 26 Maggio
/

Business24 La TV del Lavoro

Il business è POP!

Covid, il generale Figliuolo si prepara a congedarsi

La road map per l’uscita dal Covid, dal 1 aprile cambiano le regole

Il generale Francesco Figliuolo si sta preparando a dare addio alla struttura commissariale antiCovid. Dal primo aprile, infatti, finisce lo stato di emergenza e cambiano le regole per la gestione della pandemia (come abbiamo visto qui).

Il lavoro di Figliuolo ha portato alla somministrazione di 135 milioni di dosi di vaccini anti-Covid. Il ciclo primario è stato concluso da 49,7 milioni di italiani (l’83,9% della popolazione complessiva). Hanno fatto la terza dose 38,6 milioni di persone (il 65,2% del totale). Nei periodi più caldi le somministrazioni hanno anche superato le 600mila al giorno.

La struttura commissaria sarà sostituita con un’unità per il “completamento della campagna vaccinale e per l’adozione di altre misure di contrasto alla pandemia”, che opererà fino al 31 dicembre 2022 con le stesse funzioni. Dall’1 gennaio 2023 il ministero della Salute subentrerà poi all’Unità.

Per il ritorno alla normalità sono state delineate alcune tappe precise:

  • DAL 1 APRILE: decadono Cts e Commissario straordinario. Abrogato il sistema dei colori. Fine dell’obbligo di Super Green Pass sui luoghi di lavoro per gli Over50. Fine del Green Pass sui bus e i mezzi di trasporto pubblico locale. Rimane l’obbligo di mascherina fino al 30 aprile. Niente più Green Pass per entrare negli uffici pubblici, nei negozi, nelle banche, alle poste o dal tabaccaio. Anche nei ristoranti all’aperto non sarà più prevista l’esibizione di alcun certificato. Per i ristoranti al chiuso, invece, che sia al banco o al tavolo, rimane obbligo di Green Pass base. Continuerà a servire la versione rafforzata per centri benessere, sale gioco, discoteche, congressi ed eventi sportivi al chiuso. Decade il limite alle capienze nelle strutture e negli stadi, ma per accedere rimane obbligo pass base. Niente più quarantene da contatto con un caso positivo al Covid, anche per i non vaccinati: dovrà restare in autoisolamento solo chi ha contratto il virus mentre chiunque abbia avuto un contatto dovrà applicare il regime dell’autosorveglianza, indossando la mascherina Ffp2.
  • DAL 1 MAGGIO: niente più Green Pass ovunque, nemmeno in mense, concorsi pubblici e colloqui in carcere, o trasporti a lunga percorrenza. Fine obbligo mascherine in tutti i luoghi al chiuso.
  • DAL 15 GIUGNO: fine dell’obbligo vaccinale per il personale scolastico, militari, agenti di polizia e soccorso pubblico, polizia locale, dipendenti dell’amministrazione penitenziaria e in generale lavoratori all’interno degli istituti penitenziari per adulti e minori, personale dell’Agenzia per la cybersicurezza nazionale.

di: Micaela FERRARO

FOTO: ANSA/ANGELO CARCONI

Ti potrebbe interessare anche:

Autogrill, forte crescita per i ricavi: +87,3% nei primi quattro mesi del 2022
A fare da traino ai ricavi di Autogrill è buon andamento del …
BCC Roma, alla guida arriva Maurizio Longhi come presidente
Maurizio Longhi è stato nominato presidente di BCC Roma al posto di …

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: