Ven, 20 Maggio
/

Business24 La TV del Lavoro

Il business è POP!

EPHOTO: boom di servizi fotografici nel 2021

L’agenzia di produzioni fotografiche, controllata di Triboo, chiude l’anno in netta crescita grazie all’ampio portfolio clienti del mondo fashion & luxury

2021 in forte crescita per EPHOTO, l’agenzia di produzioni fotografiche controllata da Triboo, gruppo attivo nel settore digitale quotato sul mercato MTA di Borsa Italiana (leggi qui il bilancio). Ha chiuso l’anno con il 100% di set fotografici in più rispetto all’anno precedente. E questo grazie all’ampio portfolio clienti del mondo fashion & luxury.

La crescita digitale, esplosa anni fa e consolidata in un 2020 che ha visto proibiti per molti mesi gli eventi in presenza, ha spinto infatti molti brand del settore fashion & luxury a richiedere i servizi della casa di produzione milanese. La domanda di contenuti digitali si conferma alta e l’online si dimostra il miglior canale di vendita e di comunicazione.

La produzione di materiale fotografico eCommerce b2b ha significato un aumento del 43% sul fatturato annuo, dato che conferma come il consumatore finale fashion creda fortemente nell’esperienza d’acquisto virtuale.

Anche i virtual showroom si confermano nuovamente nel 2021 come un canale di vendita vincente per il b2b, attraverso un’incidenza del 25% sul fatturato, circa il 10% in più rispetto al 2020, anno di nascita per molte di queste piattaforme.

«Il grande incremento di produzione c’è stato in funzione della richiesta di implementazione dei nuovi canali di vendita b2b: i virtual showroom. Un modello di produzione molto veloce seppur qualitativa, guidelines peculiari, digitalizzazione di tutto il flusso di produzione. Con EPHOTO siamo partiti con il proporre il progetto di showroom virtuale già nel 2018, in quello che allora vivevamo come un approccio strategico volto ad ottimizzazione, efficienza, time to market, sostenibilità sulla filiera – ha commentato Priscilla Foschi, co-fondatore e CEO di EPHOTO. – Dopo la primavera del 2020 è diventato una necessità impellente per tutti i nostri clienti. Siamo stati felici di avere una soluzione già pronta e testata che abbia loro permesso di portare avanti l’attività commerciale in un momento così difficile».

di: Maria Lucia PANUCCI

FOTO: UFFICIO STAMPA TRIBOO

Ti potrebbe interessare anche:

Palamar: “resto dentro Azovstal”
Secondo i media russi, Sviatoslav “Kalina” Palomar aveva abbandonato l’acciaieria Azovstal ieri …
Russia: “metà dei clienti europei di Gazprom ha già aperto conto in rubli”
Lo ha dichiarato il vicepresidente della Federazione Russa Novak Il vicepresidente della …

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: