Sab, 26 Settembre
/

Business24 La TV del Lavoro

Il business è POP!

Mediaset, il gruppo Vivendi incassa un altro no, questa volta dal Tar del Lazio

I giudici amministrativi rigettano il ricorso dei francesi contro l’Agcom, con cui si chiedeva la sospensione della delibera sulle concentrazioni nel settore media e telecomunicazioni

Altra sconfitta per la società Vivendi. Il TAR del Lazio ha respinto l’istanza cautelare presentata dal gruppo francese nei confronti delle delibere dell’Agcom del 2 aprile e 13 maggio sul caso Mediaset

In quell’occasione lAuthority non aveva accolto la richiesta di Vivendi di sospendere la delibera dell’aprile 2017, con la quale l’Autorità stessa aveva fissato un tetto del 10% alla partecipazione nella società televisiva di Berlusconi a causa della contemporanea presenza nel capitale di TIM. Una doppia presenza che, secondo l’AgCom, violava i limiti imposti dalla legge Gasparri sulle partecipazioni di controllo nei settori media e telecomunicazioni.

Ora non resta che attendere il giudizio della Corte europea, cui Vivendi ha fatto ricorso, per accertare la legittimità della legge italiana. La Corte dovrebbe esprimersi nel mese di settembre.

Si attende poi ancora il parere del giudici del Tribunale di Madrid in merito all’ennesimo ricorso presentato sempre dall’azienda di Bolloré per la fusione di Mediaset con la controllata spagnola per dare via al grande polo delle tv commerciali Media for Europe (leggi qui).

di: Maria Lucia PANUCCI

Ti potrebbe interessare anche:

G7, Gualtieri si mostra ottimista: “I dati sanitari ed economici italiani sono incoraggianti”
“Diamo supporto ai Paesi più poveri per proseguire il sostegno all’economia” «Al G7 i …
Prometeia, il Pil tornerà ai livelli pre-Covid solo nel 2023
Il 2020 si chiuderà con un -9,6%, l’anno prossimo la ripresa segnerà +6,2% e …

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: