Dom, 27 Settembre
/

Business24 La TV del Lavoro

Il business è POP!

Imprese rosa, a causa del Covid ne sono nate 10 mila in meno

Dopo cinque anni di crescita continua adesso soffrono più di quelle maschili

L’effetto Covid si è sentito anche sulla demografia delle imprese italiane. Secondo quanto emerge dal Rapporto di Unioncamere sull’imprenditoria femminile nel secondo trimestre, tra aprile e giugno, sono nate 10.678 imprese rosa in meno, con alla guida quindi una donna. Il calo su base annua è stato del 42,3%, superiore a quello subito dalle attività maschili che vedono un -35,2%. Il saldo di fine giugno, rispetto al 2019, vede così venir meno quasi cinque mila imprese con al timone una donna.

E pensare che le aziende rosa erano state protagoniste negli ultimi cinque anni di una crescita importante tanto che, prima che esplodesse la pandemia, su quattro nuove realtà produttive tre erano a guida femminile. «Nell’ultimo lustro le aziende rosa erano infatti cresciute – si sottolinea in una nota – a un ritmo molto più intenso di quelle maschili: +2,9% contro +0,3%. In valori assoluti l’aumento delle imprese femminili è stato più del triplo rispetto a quello delle imprese maschili: +38.080 contro +12.704. In pratica, le imprese femminili hanno contribuito a ben il 75% dell’incremento complessivo di tutte le imprese in Italia, pari a +50.784 unità». 

Su questa espansione si è abbattuto il Covid, che ha invertito la rotta. La riduzione più consistente del numero di nuove imprese femminili si è registrato nelle regioni del Centro-Nord (-47,0%), con in testa la Lombardia, il Lazio e la Campania, mentre il Mezzogiorno si ferma invece al -34,1%.

di: Maria Lucia PANUCCI

Ti potrebbe interessare anche:

Covid-19: nasce l’intelligenza artificiale contro le fake news
Si chiama Vera e con un solo click fornisce risposte verificate a …
Conte assicura: “il Recovery Fund è la priorità”
Il premier esclude la possibilità di un fallimento: «Ne va della nostra …

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: