Dom, 26 Settembre
/

Business24 La TV del Lavoro

Il business è POP!

Taxi, le iniziative per contribuire alla mobilità

L’ad di Wetaxi: “serve guardare oltre, siamo pronti a supportare famiglie, studenti e aziende”

Il fondatore e amministratore delegato di Wetaxi, la Pmi innovativa made-in-Italy che offre a tassisti e cittadini servizi di prenotazione taxi a tariffa massima garantita, Massimiliamo Curto, si è espresso a favore del settore duramente colpito dalla pandemia da coronavirus.

«Bene che arrivino i contributi per supportare i tassisti – ha detto Curto – ne serviranno ancora, ma più di tutto serve guardare oltre, per tutelare il business di settore». Curto fa riferimento al decreto Ristoro che ha previsto degli indennizzi per le categorie più colpite dalle misure prese per arginare la seconda ondata di contagi.

«Noi di Wetaxi siamo a disposizione di istituzioni, radiotaxi e tassisti per offrire la nostra tecnologia – ha aggiunto Curto – con l’obiettivo di supportare e studiare i flussi per intercettare i passeggeri nelle ore di punta, da studenti a lavoratori, così da alleggerire il trasporto collettivo e ampliare la platea raggiunta dai tassisti». Il manager ha sottolineato anche che in questa fase della pandemia il taxi rappresenta un mezzo per la mobilità più sicuro, in grado di smaltire l’afflusso sui mezzi pubblici e di garantire il rispetto dei protocolli sanitari.

Wetaxi ricorda infine che sta mettendo in campo nuovi protocolli di sanificazione per potenziare e rendere ancor più sicuri i taxi. Inoltre è pronta ad attivare sconti e dare priorità di accesso a fasce deboli della popolazione, a supportare famiglie e studenti con servizi navetta taxi grazie ad accordi con istituti scolastici, segnalandoli all’interno della app e indirizzando da e per quei punti taxi van che possano caricare più studenti, e anche a supportare gli operatori nell’allestimento di ulteriori divisori in plexiglass fra i sedili posteriori, per consentire una condivisione del taxi fra colleghi o studenti e ad attivare, tramite accordi e tariffe flat, tratte verso aziende e altri punti d’interesse.

di: Micaela FERRARO

FOTO: ANSA

Ti potrebbe interessare anche:

Germania, l’economia sotto Angela Merkel
Ecco come si è mossa la Germania nei 16 anni di Governo …
Alitalia, paga solo 50% stipendi
Il resto arriva dopo gara marchio I commissari Gabriele Fava, Giuseppe Leogrande …

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: