Ven, 26 Febbraio
/

Business24 La TV del Lavoro

Il business è POP!

Crisi di Governo, Renzi al Senato: “serve un esecutivo più forte”

Il leader di Italia Viva a Palazzo Madama sulla crisi sanitaria ed economica

«Se lei parla di crisi incomprensibile, le spiego le ragioni che hanno portato la nostra esperienza al termine». Inizia così il discorso di Matteo Renzi al Senato, un intervento con il quale il senatore ha spiegato le ragioni che hanno portato alla rottura all’interno della maggioranza, generando una crisi che molti hanno definito irresponsabile, e che ha costretto il premier a chiedere la fiducia prima alla Camera e poi a Palazzo Madama, in una lunga giornata politica iniziata questa mattina (leggi qui).

«C’è bisogno di un Governo più forte – ha dichiarato Renzi – non faccia torto alla sua intelligenza, sono mesi che le chiediamo una svolta». Renzi chiede una svolta soprattutto nei riguardi dei giovani, della scuola, recriminando il fatto che l’Italia è il Paese che ha tenuto maggiormente a casa gli studenti l’anno scorso, in didattica a distanza. Scuola e sanità sono i due temi portanti della polemica del leader di Italia Viva. «Ora ci giochiamo il futuro, non tra sei mesi, perché ora vanno rimandati i ragazzi a scuola, non con i soldi buttati via dei banchi a rotelle ma con i vaccini e ora o mai più per l’economia: i ragazzi sono chiusi in casa e pagheranno i conti della crisi».

E per quanto riguarda il turismo, Renzi sottolinea la mancanza di interventi in questo campo, quando tra qualche mese ci sarà presumibilmente un’esplosione nel settore, nel momento in cui i vaccini renderanno possibile riaprire.

Gravi le parole che Renzi rivolge direttamente a Giuseppe Conte, che accusa di essere più preoccupato delle poltrone che del futuro dell’Italia. «L’Italia sta perdendo la sua più grande occasione dopo il piano Marshall – dichiara – faccia un passo in avanti, non trasformi in una merda distribuzione di incarichi. Le è mancata la gavetta della politica e immagina che la politica sia solo l’arte del Governo, ma questa arte non è solo distribuire una poltrona».

«Se volete una chiacchierata astratta sui grandi temi fatela, se volete dare risposte concrete agli italiani fate presto – conclude Renzi – volete andare avanti con una maggioranza raccogliticcia? Bene, andate avanti, mi auguro sia maggioranza». Critiche non troppo sottili concluse con un messaggio rivolto al suo partito, Italia Viva, e alle ministre che hanno dato le dimissioni nei giorni scorsi.

di: Micaela FERRARO

FOTO: ANSA

Ti potrebbe interessare anche:

Boeing, sanzione dalla Faa per carenze sicurezza: 6,6 milioni di dollari
L'agenzia americana ha contestato le mancate condizioni previste in un accordo del …
Lamborghini, il piano di alternanza generazionale agevola i giovani
La casa automobilistica ha raggiunto un accordo con i sindacati: fuori un …

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: