Lun, 20 Settembre
/

Business24 La TV del Lavoro

Il business è POP!

Covid, Google ritarda il rientro in ufficio ma dovranno essere tutti vaccinati

Nei negozi Apple torna la mascherina, anche per i vaccinati

Due colossi tech in campo contro il Coronavirus. Stiamo parlando di Google ed Apple che hanno adottato misure restrittive per arginare la diffusione del virus.

Google dal canto suo ha posticipato il ritorno in ufficio per la maggior parte dei suo dipendenti per dare a tutti il tempo di vaccinarsi, prerogativa indispensabile per potersi tenere il posto. In un’email inviata a più di 130 mila lavoratori, il ceo Sundar Pichai ha spiegato che “vaccinarsi è uno dei modi più importanti per mantenere noi stessi e le nostre comunità in salute“. L’azienda punta a riportare la maggior parte dei lavoratori in ufficio dal 18 ottobre, invece che dal 1 settembre. 

Non è chiaro quanti dei lavoratori di Google non siano ancora stati vaccinati, anche se Pichai ha descritto il tasso come alto. Verranno fatte eccezioni per ragioni mediche e categorie protette. 

E’ la terza volta che Google posticipa la data di riapertura completa dei suoi uffici e la decisione di estendere il lavoro a distanza segue una mossa simile di un altro colosso, Apple, che ha recentemente spostato i suoi piani di ritorno in ufficio sempre da settembre a ottobre (guarda qui).

Apple dal canto suo ripristina l’obbligo di indossare la mascherina in oltre la metà dei suoi punti vendita negli Stati Uniti. Lo riportano i media americani, secondo i quali dovrà essere indossata dai dipendenti e dai clienti, anche quelli vaccinati.

di: Maria Lucia PANUCCI

FOTO: EPA/DANIEL DEME

Ti potrebbe interessare anche:

Green Pass, no all’obbligo in chiesa
La certificazione non serve per partecipare alla messa Nonostante l'approvazione del Green …
Roma, ritorna la Fiera del Matrimonio
Dopo lo stop della pandemia, torna il 24 settembre la tre giorni …

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: