Ven, 17 Settembre
/

Business24 La TV del Lavoro

Il business è POP!

Cina, va giù ad agosto il Pmi manifatturiero

A causa del Covid e delle restrizioni la produzione non è mai andata così male da inizio 2020

Il Pmi manifatturiero cinese scivola in fase di contrazione ad agosto. Il dato, stilato congiuntamente da Caixin-Markit, si è attestato infatti a 49,2 punti, al di sotto dei 50 punti, linea di demarcazione tra fase di contrazione dell’attività economica – valori al di sotto – e di espansione – valori al di sopra. L’indice ha fatto peggio delle attese che erano per un dato a 50,2 punti, ed è sceso dai 50,3 punti di luglio.

Nel report si legge che sia l’offerta che la domanda del settore manifatturiero sono scesi e la produzione non è mai andata così male dal febbraio del 2020.

La Cina sta scontando le restrizioni imposte dalle autorità a causa del ritorno dei contagi Covid-19, che hanno zavorrato, come è stato sempre e ovunque, soprattutto il settore dei servizi.

La veloce diffusione della variante Delta nel mondo ha indotto Pechino e altre tra le città più importanti della Cina, ad annunciare restrizioni ai viaggi e misure di lockdown, alla fine di luglio e nel mese di agosto.

di: Maria Lucia PANUCCI

FOTO: EPA/STRINGER CHINA OUT

Ti potrebbe interessare anche:

Investimenti Usa, Invesco verso la fusione con l’unità di asset management di State Street
Le due entità hanno un forte posizione nel mercato degli Etf Invesco, …
Caro bollette, il governo francese corre ai ripari: 100 euro a quasi 6 milioni di famiglie
Il sostegno si aggiungerà all’assegno energia di cui usufruiscono già le famiglie …

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: