Gio, 23 Settembre
/

Business24 La TV del Lavoro

Il business è POP!

David Choe, il graffitaro giusto al momento giusto

L’artista che ha dipinto le pareti della sede di Facebook e si è fatto pagare in azioni: oggi è milionario

La storia di David Choe, artista graffitaro originario di Los Angeles, in California, si potrebbe definire una favola moderna.

Nato da genitori immigrati coreani, Choe è nato e cresciuto a Koreatown, Los Angeles, coltivando la passione per l’arte: i suoi dipinti figurativi esplorati temi che spaziano da desiderio, degrado ed esaltazione, caratterizzati da un metodo crudo e frenetico che lui stesso definisce “stile sporco”.

Choe ha un discreto successo fin da giovanissimo, lavora alla copertina dell’album Collision Course di Jay-Z e Linkin Park e sul set di Juno. Ma il giro di boa arriva nel 2005 quando gli viene offerta la possibilità di dipingere gli uffici di una nuovissima società di cui un suo fan, Sean Parker, era il primo presidente: Facebook.

Il suo lavoro piace così tanto che due anni dopo Mark Zuckerberg gli chiede di dipingere dei murales per il prossimo ufficio. E David ha l’intuizione che gli cambierà la vita. invece di farsi pagare in contanti, visto che era un incallito scommettitore, chiede che il suo compenso gli venga corrisposto in azioni.

Quando Facebook, nel 2012, arriva alla quotazione in borsa, David Choe fa il botto: le sue azioni arrivano a valere 200 milioni di dollari.

di: Micaela FERRARO

FOTO: CNBC

Ti potrebbe interessare anche:

Fed, niente tapering ma solo per ora. Tassi fermi, confermato l’acquisto di titoli
Se i progressi continueranno come previsto, un rallentamento è nell’ordine delle cose …
Sotheby’s, valutato 30 milioni di dollari un dipinto di Frida Kahlo
Potrebbe diventare l'opera latinoamericana più preziosa nella storia delle vendite pubbliche Un …

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: