Lun, 18 Ottobre
/

Business24 La TV del Lavoro

Il business è POP!

Usa, IBM impone l’obbligo di vaccino ai suoi dipendenti entro l’8 dicembre

Chi non aderisce viene messo in congedo non retribuito

IBM ha preso molto sul serio le indicazioni di Biden ed è passata all’azione: tutti i dipendenti statunitensi della società informatica dovranno sottoporsi al vaccino anti-Covid entro l’8 dicembre 2021. Chi non aderirà verrà messo in congedo non retribuito. La società ha comunicato ai suoi lavoratori che per poter continuare a lavorare e a essere retribuiti dovranno aver completato il ciclo vaccinale entro la data indicata.

La decisione segue l’ordine esecutivo di inizio settembre con cui il presidente Joe Biden ha reso obbligatoria l’immunizzazione per i dipendenti federali e per chiunque collabori col Governo (guarda qui). Non è ammessa l’alternativa di sottoporsi regolarmente al tampone. «In qualità di appaltatore federale, è un imperativo aziendale per IBM rispettare questo mandato», ha dichiarato la società in una nota al personale, specificando che saranno prese in valutazione richieste di esenzione per motivi religiosi e medici.

La linea adottata è meno dura di quella annunciata da United Airlines. La compagnia di volo statunitense ha infatti stabilito il licenziamento per i dipendenti che rifiuteranno di sottoporsi al vaccino contro il Covid (leggi qui).

di: Maria Lucia PANUCCI

FOTO: EPA/MATTHIAS BALK

Ti potrebbe interessare anche:

Bonus spesa, si può richiedere in cinque città italiane
Approvata una nuova tranche in alcuni Comuni italiani Sono stati riaperti i …
Ue, transizione energetica: rischio potenziale mille miliardi
Il rapporto del servizio studi del Parlamento Ue Secondo un rapporto predisposto …

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: