Sab, 04 Dicembre
/

Business24 La TV del Lavoro

Il business è POP!

Acri, metà delle famiglie ha finito i risparmi

Un quinto dichiara di essere stato colpito direttamente dalla crisi negli ultimi 12 mesi

Gli italiani si dicono ottimisti sulla ripresa grazie alla campagna di vaccinazione, le politiche governative e gli aiuti dall’Ue ma la metà delle famiglie soffre ancora.

In particolare il 62% si dice appagato dalla situazione economica, mentre il 27% non è soddisfatto delle finanze familiari e l’11% è “molto preoccupato“. E sale, dal 47% del 2020 al 49% del 2021 la quota che “ha esaurito o si rende conto di essere prossima ad esaurire le risorse a propria disposizione, sottolineando gravi mancanze“. E’ quanto emerge dall’indagine Gli Italiani e il Risparmio realizzata dall’Acri con Ipsos.

Non bisogna ignorare, evidenzia poi il rapporto, che un quinto delle famiglie dichiara di essere stato colpito direttamente dalla crisi negli ultimi 12 mesi, trovandosi a dover gestire la perdita del posto di lavoro (12%) o condizioni retributive peggiori (10%).

«E’ in atto una vera e propria polarizzazione della società italiana che ha radici antiche ma che è stata acuita dalla crisi economica e sociale innescata dalla pandemia – ha detto il presidente dell’Acri, Francesco Profumo, presentando l’indagine. – Chi riusciva ad accumulare risparmi prima della crisi ha continuato a farlo in maniera crescente anche in anni di incertezza e chiusure di attività. Chi è andato in crisi non riesce a risalire: uno scenario di cui dobbiamo tenere conto nel tracciare il futuro».

di: Maria Lucia PANUCCI

FOTO: ANSA/LUCA ZENNARO

Ti potrebbe interessare anche:

Smart working: in un anno aumentata la produttività nel 57% delle aziende
Secondo la ricerca il lavoro da casa o ibrido aumenterebbe anche le …
Smart Axistance e-Well: l’app di telemedicina per i dipendenti delle imprese
A lanciare il progetto destinato alle imprese Enel X e il Policlinico …

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: