Lun, 29 Novembre
/

Business24 La TV del Lavoro

Il business è POP!

Pagamento in contanti, cosa cambia nel 2022

Dal 1 gennaio scatta il nuovo limite a mille euro per i pagamenti cash

Dal primo gennaio 2022 entra in vigore la regola che prevede un limite massimo di mille euro per i pagamenti in contanti.

Si tratta di un grosso cambiamento confermato dal sottosegretario Mef Federico Freni, che va a inserirsi nel nuovo piano di antievasione fiscale voluto dal Governo.

Dal punto di vista pratico, per i pagamenti da 999,99 euro in poi bisognerà utilizzare strumenti tracciabili, come bonifico, bancomat, carta di credito o debito, per qualunque operazione, sia che si tratti di acquisti in un negozio sia del saldo di prestazioni professionali sia di rapporti tra soci e società.

In caso di prelievo superiore a mille euro dal proprio conto, la banca chiederà di giustificare l’operazione e in base alla risposta deciderà se segnalare o meno il prelievo all’Unità di informazione finanziaria.

Il rischio è di incorrere in una sanzione tra i tremila e i cinquemila euro se non si dovesse rispettare il nuovo limite, ma anche di finire nel mirino dell’antiriciclaggio.

di: Micaela FERRARO

FOTO: ANSA

Ti potrebbe interessare anche:

Leica MP nera del 1957 battuta all’asta per 1,2 milioni di euro
La cifra è dovuta a diversi fatori, dalla rarità del modello alle …
Cybersicurezza in Italia: bene le medie e grandi aziende
Gli investimenti in cybersecurity delle imprese italiane sono cresciuti del 134% A …

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: