Sab, 27 Novembre
/

Business24 La TV del Lavoro

Il business è POP!

Agroalimentare, meteo e Covid fanno lievitare i prezzi

Rincari da record per latte e caffè

Gli effetti della pandemia si fanno sentire sugli scaffali dei supermercati, ma non è solo questo a incrementare i prezzi dei prodotti più venduti, dal latte al caffè: dopo le problematiche legate a logistica e trasporti per via della crisi sanitaria, anche il meteo ci ha messo del suo (leggi qui).

Il caffè rischia di diventare davvero un bene di lusso, con i costi che sono lievitati di quasi l’80% dall’inizio dell’anno. Il latte è aumentato del 60% e si attendono rincari anche per cereali, oli vegetali, frutta secca, cacao, legumi e zucchero.

Secondo l’analisi di Unione Italiana Food ed Areté sui trend attesi per il 2022, i mercati dei cereali stanno vivendo una forte tensione per la ripresa della domanda asiatica congiuntamente a fenomeni meteo avversi soprattutto in Nord America.

I prezzi del mais sono saliti ai massimi dagli ultimi 10/15 anni.

Il frumento ha vissuto un calo della produzione di oltre il 40% rispetto alla campagna precedente, con il risultato che i prezzi sul mercato italiano sono aumentati di quasi il 90% da maggio ad ottobre.

Per lo zucchero si registrano difficoltà produttive che hanno determinato una erosione delle scorte in Europa. Bisognerà pertanto aumentare le importazioni dai mercati internazionali a prezzi più sostenuti: in Italia si è già passati dai 460 euro per tonnellata di fine 2020 a quotazioni attuali anche superiori ai 600 euro per tonnellata.

Anche le uova hanno subito rincari: da metà luglio sono andate a più 26%.

di: Micaela FERRARO

FOTO: ANSA

Ti potrebbe interessare anche:

Bonus antiplastica, tutto quello che c’è da sapere
È un contributo fino a cinque mila euro per agevolare la riduzione …
Asta record per la Guikas Collection, battuta a 40 milioni
Tra le vetture vendute da RM Sotheby's anche la Ferrari 250 GT …

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: