Mer, 08 Dicembre
/

Business24 La TV del Lavoro

Il business è POP!

Snam procede a tutto gas: utile netto in crescita del 7,4% nei primi 9 mesi

I ricavi aumentano a 2,3 miliardi di euro, segnando +14,9% anno su anno. Avanti sul taglio delle emissioni

Va a tutto gas Snam che chiude i primi 9 mesi del 2021 con ricavi totali per 2.334 milioni di euro, in crescita del 14,9% rispetto allo stesso periodo del 2020. L’utile netto ha raggiunto i 938 milioni di euro, segnando +7,4%, “per effetto della positiva performance operativa, del contributo delle società partecipate e della continua ottimizzazione della gestione finanziaria, con un costo del debito medio inferiore all’1%“.

Il margine operativo lordo (EBITDA) adjusted è stato di 1.716 milioni di euro (+2,8%) “per effetto dello sviluppo del core business regolato“. L’indebitamento finanziario netto si attesta a 13.806 milioni di euro dai 12.892 milioni di euro al 31 dicembre 2020 “in virtù dell’acquisizione della partecipazione in De Nora, per la crescita del piano investimenti, del capitale circolante legato allo sviluppo del business dell’efficienza energetica e per un effetto stagionale dovuto all’attività di bilanciamento“.

Sul fronte della sostenibilità Snam ha aumentato il  target di riduzione emissioni di metano, superando le raccomandazioni Onu: -55% al 2025, rispetto al precedente -45% e ha ricevuto dalle Nazioni unite il Gold Standard sulla reportistica delle emissioni. L’obiettivo è azzerare le emissioni dirette e indirette al 2040.

Il consiglio di amministrazione ha deliberato la distribuzione agli azionisti di un acconto sul dividendo 2021, pari a 0,1048 euro per azione, con pagamento a partire dal 26 gennaio 2022, con stacco cedola il 24 gennaio e record date 25 gennaio.

Soddisfatto dei risultati l’ad Marco Alverà. «In una fase di forte aumento e volatilità dei prezzi del gas e di difficoltà di approvvigionamenti a livello globale Snam incrementa i propri investimenti per contribuire alla sicurezza energetica dell’Italia, che oggi è in condizioni migliori rispetto ad altri Paesi europei grazie alla propria capacità di stoccaggio e all’entrata in esercizio del gasdotto Tap», ha detto il top manager.

di: Maria Lucia PANUCCI

FOTO: ANSA/DANIEL DAL ZENNARO

Ti potrebbe interessare anche:

Confesercenti, in arrivo tredicesime più ricche ma molti soldi finiscono nel cassetto
Meno regali quest'anno e più soldi risparmiati in vista dei rincari del …
Caro-bollette, i big dell’energia al tavolo con i consumatori. E’ la prima volta
Le società leader dell’energia in Italia ed i consumatori si confronteranno il …

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: