Sab, 27 Novembre
/

Business24 La TV del Lavoro

Il business è POP!

Poste Italiane, l’utile netto del terzo trimestre segna +13,6% a 401 milioni

I ricavi si sono attestati a € 2,8 miliardi, in crescita del 7,3% su base annua. Confermato l’acconto del dividendo. Rivista al rialzo la guidance 2021

Battono le attese i risultati di Poste Italiane che ha annunciato di aver chiuso i primi 9 mesi del 2021 con un utile netto in crescita del 30,7% 1,17 miliardi di euro, mentre nel terzo trimestre l’incremento è stato del 13,6% a 401 milioni, superiore al consenso raccolto dalla società.

Nel terzo trimestre i ricavi si sono attestati a € 2,8 miliardi, in crescita del 7,3% su base annua. Nei primi 9 mesi dell’anno i ricavi sono balzati dell’11,7% su base annua a €8,4 miliardi.

Il risultato operativo, ebit, del terzo trimestre sale del 18,3% a 566 milioni, superando anche in questo caso i 538 milioni previsti dal consenso, con un +29,8% nei 9 mesi a 1,61 miliardi. Il gruppo sottolinea che continua la crescita in tutti i comparti del business pacchi e il recupero dei ricavi da corrispondenza con uno sviluppo costante della divisione pagamenti e mobile.

Poste ha inoltre confermato la distribuzione di un acconto sul dividendo 2021 di 0,185 euro, in crescita del 14%, che sarà pagato il 24 novembre con stacco il 22 novembre. La società ha anche rivisto al rialzo gli obiettivi di redditività del 2021, con l’Ebit previsto pari a 1,8 miliardi di euro e l’utile netto a 1,3 miliardi. 

Soddisfatto Matteo Del Fante, amministratore delegato e direttore generale di Poste Italiane che ha detto: «abbiamo conseguito solidi risultati, nel contesto di un continuo miglioramento dell’economia italiana, con tutte le nostre attività che hanno ripreso ancor più slancio nella crescita rispetto alla fase precedente la pandemia, a dimostrazione della validità del nostro modello di business diversificato. In questo scenario, restiamo concentrati sul bilanciamento tra l’efficienza dei costi e gli investimenti finalizzati a cogliere opportunità di crescita. Stiamo recuperando volumi nella corrispondenza, mentre torniamo alla normalità e i pacchi continuano a crescere nella direzione di una nuova normalità. La crescita dei depositi è stata consistente e la nostra offerta di acquisto di crediti d’imposta ha incontrato il favore di una base di clienti in rapida espansione, supportando il margine di interesse pur in presenza di tassi di interesse bassi. Nei servizi assicurativi confermiamo i nostri ambiziosi obiettivi per il 2021, con il 66% dei premi lordi del comparto Vita rinvenienti dalla nostra offerta multiramo. L’avviamento del business dell’energia, nell’ambito della nostra offerta digitale e di pagamenti in costante crescita, sta procedendo in linea con le tempistiche previste».

di: Maria Lucia PANUCCI

FOTO: ANSA

Ti potrebbe interessare anche:

Bonus antiplastica, tutto quello che c’è da sapere
È un contributo fino a cinque mila euro per agevolare la riduzione …
Asta record per la Guikas Collection, battuta a 40 milioni
Tra le vetture vendute da RM Sotheby's anche la Ferrari 250 GT …

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: