Mer, 08 Dicembre
/

Business24 La TV del Lavoro

Il business è POP!

Proroga del Superbonus: critiche e scetticismo sul web

Secondo un’analisi del dibattito virtuale, l’87% degli utenti nutre un sentimento negativo per il provvedimento

La proroga del Superbonus, confermata nell’ultima Manovra (leggi qui), non è stata sufficiente a risparmiare le critiche da parte dell’opinione pubblica. Lo scetticismo sul provvedimento, che verrà confermato nella legge di Bilancio 2022, è stato evidenziato da un algoritmo di intelligenza artificiale di Kpi6 che ha studiato l’andamento della discussione degli utenti in rete con l’hashtag “Superbonus”. L’analisi ha evidenziato un sentimento negativo dell’87%.

I temi più controversi sono principalmente due. Il primo emendamento criticato è quello che impone il tetto Isee di 25mila euro per l’accesso al Bonus relativamente alla ristrutturazione delle villette unifamiliari. L’impiego di questo parametro applicato alle sole villette unifamiliari penalizzerebbe anche i redditi più modesti, includendo dall’altro lato i soggetti con un Isee ben superiore che però vivono in condominio (ne avevamo parlato qui).

Il secondo nodo che spiegherebbe l’accoglienza negativa di questa proroga – o meglio, dei suoi requisiti applicativi – è il dibattito sulle possibili frodi. A tal proposito, per scongiurare gli abusi sulla cessione dei crediti, il Consiglio dei Ministri ha approvato un decreto anti-frode (lo abbiamo raccontato qui) che prevede l’impiego di listini con prezzi fissi.

Il dibattito in rete, attivissimo nel corso degli ultimi mesi, ha visto come protagonista in prima linea il M5S che ha fatto della proroga del Superbonus una delle sue battaglie politiche più accese. Seguono fra i partecipanti più attivi alla discussione Lega, Italia Viva e Partito Democratico.

di: Marianna MANCINI

FOTO: ANSA

Ti potrebbe interessare anche:

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: