Gio, 27 Gennaio
/

Business24 La TV del Lavoro

Il business è POP!

Che cosa si può fare con e senza Green Pass dal 6 dicembre?

Il Certificato verde rafforzato sarà in vigore fino al 15 gennaio con possibilità di proroga

Con un decreto votato all’unanimità dal Consiglio dei ministri il Governo ha approvato il Super Green Pass (ne abbiamo parlato qui). Questo certificato rafforzato entrerà in vigore dal 6 dicembre e rimarrà valido fino al 15 gennaio, anche se è possibile che l’impianto normativo venga prorogato anche oltre. Che cosa bisogna aspettarsi per le feste dunque? Vediamo cosa è possibile fare senza Super Green Pass e quali attività invece lo richiedono.

Dal 6 dicembre quindi i certificati verdi disponibili sono due: il Green Pass base si ottiene con un tampone negativo e può avere due tipi di durata: se il tampone è molecolare il pass è valido per 72 ore, in caso di tampone antigenico il certificato è valido solo per 48 ore. Per entrare in possesso del Green Pass rinforzato sarà invece necessario il vaccino o, in alternativa, essere guariti dal Covid-19.

Cominciamo dall’aspetto più spinoso: il lavoro. L’accesso al proprio luogo di lavoro richiede il possesso del Green Pass base. Fanno eccezione alcune professioni per le quali bisogna presentare un certificato rafforzato: parliamo di personale sanitario e scolastico (in entrambi i casi si richiede un certificato rafforzato anche agli amministrativi), forze dell’ordine e personale di pubblico soccorso. Il Super Green Pass è richiesto anche per accedere alla mensa interna del proprio luogo di lavoro, se questa si trova in un luogo chiuso.

Per quanto riguarda la mobilità è possibile accedere ai mezzi del trasporto pubblico locale con il Green Pass base. Il discorso è quindi valido per metro, autobus, tram ma anche per i treni, sia quelli ad alta velocità sia quelli a percorrenza regionale.

Nelle attività del tempo libero vige il principio generale per cui si può essere serviti all’esterno senza obbligo di Green Pass (nemmeno quello base). Sono quindi inclusi fra questi servizi ristoranti, pasticcerie, pub e bar. Per accedere al chiuso a tutti questi luoghi è invece richiesto il Super Green Pass, anche in zona bianca. Cinema e teatri richiedono il Green Pass rafforzato, così come lo stadio, anche in questo caso sin dalla zona bianca.

A proposito di sport, il Certificato rafforzato è necessario per accedere ai palazzetti dello sport, mentre in piscine, circoli sportivi e palestre in zona bianca e gialla è sufficiente il Pass base. In zona arancione si richiede invece il Super Pass anche in questi luoghi (se la zona diventa rossa, queste attività sono chiuse).

Sulle piste da sci, come abbiamo spiegato qui, in zona bianca e gialla è sufficiente il Pass normale per accedere agli impianti. Si richiede il certificato rafforzato in zona arancione.

Per partecipare a feste e cerimonie o accedere in discoteca è tassativo l’obbligo di una certificazione rafforzata. Fanno eccezione le fiere per le quali, in zona bianca e gialla, basta il Green Pass normale.

Infine, gli alberghi. L’accesso alle strutture alberghiere, compreso quello a tutte e attività interne (ristorante interno, piscina, palestra, centro benessere con annessi spogliatoi) è sufficiente il pass di base.

di: Marianna MANCINI

FOTO: ANSA

Potrebbe interessarti anche:

La strana storia di SpiceDao, il gruppo di utenti che ha vinto all’asta lo storyboard di Dune
L'organizzazione si è accaparrata l'opera scritta dal regista Jodorowsky per realizzarne una …
Lavoro, il retail continua a soffrire
Secondo un'analisi condotta dall'agenzia Jobtech il settore della vendita al dettaglio è …

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: