Lun, 17 Gennaio
/

Business24 La TV del Lavoro

Il business è POP!

Comuni: 15mila assunzioni di tecnici per il Pnrr

Grazie a un emendamento correttivo, agli Enti locali andranno 600milioni in più per il reclutamento nella PA

Ci sono novità sul fronte Pnrr e Pubblica Amministrazione: grazie a un emendamento approvato dal Governo si introduce un correttivo per le assunzioni degli Enti locali che consentirà ai Comuni di assumere a tempo determinato fino a 15mila tecnici specializzati e incaricati di gestire i fondi del piano di resilienza e resistenza. A questo scopo, si stanziano 600 milioni in più di euro.

L’emendamento avrà la funzione di bilanciare il delicato equilibrio fra due interessi diversi: da un lato le problematiche in termini di capitale umano e competenze dei Comuni, funzionale all’applicazione dei progetti del Pnrr, dall’altro i conti in rosso. Inizialmente infatti la norma prevedeva un limite alle assunzioni dei Comuni, calcolato in base al rapporto fra entrate stabili e spesa per il personale.

Ora invece a questo calcolo si applicherà un “coefficiente intelligente” che, come ha spiegato il ministro Brunetta, terrà conto della percentuale di spesa destinata alle assunzioni. Questo correttivo crescerà al diminuire delle dimensioni dell’ente e consentirà dunque di assumere più personale nei Comuni più grandi, senza che le preoccupazioni per il risanamento dei conti negli Enti pregiudichino l’attuazione dei piani del Pnrr (sui quali l’Italia è ancora in ritardo, come spiegavamo qui).

Il nuovo piano di assunzioni nella PA è il grande banco di prova per il Ministero di Brunetta, che ha già introdotto un portale più snello ed efficace per il reclutamento (qui i dettagli) e annunciato dei compensi più alti (qui le parole del ministro). In cantiere anche un emendamento per consentire ai Comuni di usufruire delle regole più snelle per il reclutamento attualmente previste solo per le Amministrazioni centrali.

Questo risultato è frutto di un lavoro congiunto di più ministeri (PA, Ministero per il Sud e la Coesione territoriale e Ministero per gli affari regionali e le Autonomie) e dei vertici dell’Anci, coordinati dal sottosegretario alla presidenza Roberto Garofoli.

di: Marianna MANCINI

FOTO: ANSA/RICCARDO ANTIMIANI

Potrebbe interessarti anche:

Ita, il nuovo aereo è dedicato a Fausto Coppi
Dopo Rossi e Mennea, è il turno del ciclista cinque volte vincitore …
I trend del mercato del lavoro nel 2022
Dal lavoro ibrido all'e-learning, dall'analisi dei dati alla rotazione delle mansioni: ecco …

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: