Ven, 21 Gennaio
/

Business24 La TV del Lavoro

Il business è POP!

Pranzo di Natale costoso: quanto pesano i prodotti agroalimentari

Carni, uova, latte e burro, ma anche semola e farina: il rialzo dei prezzi all’ingrosso pesano sulle tasche degli italiani

Quello del 2021 sarà un pranzo di Natale costoso: a rivelarlo sono i dati elaborati da UnioncamereBMTI su rilevazione delle Camere di Commercio.

In particolare, a pesare saranno i prezzi al rialzo dei prodotti agroalimentari all’ingrosso. Tra questi, in primis, le carni: l’incremento annuo registrato a metà dicembre, infatti, si attesta su un +15% sia per la carne di vitellone sia per la carne di vitello. Crescono anche i pollami con un +13% per la carne di pollo e un +17% per la carne di tacchino rispetto al 2020, che diventano +32,4% e +6,7% nel confronto con il 2019.

Aumenta la richiesta e aumentano anche i prezzi per le uova (+10% rispetto al 2020), il latte (in crescita soprattutto nell’ultimo trimestre, +30% rispetto allo scorso anno) e il burro (+122% a causa della ridotta disponibilità a livello comunitario).

Il grano rimane stabile, ma aumentano semola e farina: rispettivamente +89% e +28% rispetto ad un anno fa.

di: Alessia MALCAUS

FOTO: ANSA

LEGGI ANCHE: Natale povero: crolla la spesa alimentare. -260 milioni di euro spesi per i menu rispetto allo scorso anno

Ti potrebbero interessare anche:

Data breach, il furto di dati personali in Ue cresce dell’8%
Solo in Italia nell'ultimo anno gli attacchi informatici ransomware sono aumentati dell'81% …
GDO: il comparto dei sughi fra rialzi e tendenze
Nel 2021 il settore ha visto incrementare i propri volumi e, contemporaneamente, …

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: